L'influenza ti fa soffrire? Colpa del testosterone

L'uomo non finge: quando viene colpito dal virus sta male su serio

uomo-influenza

– Credits: Thinkstock

Davide Decaroli

-

Tipico siparietto invernale: sei a letto conciato come uno straccio e la tua compagna ti rimprovera che stai facendo una sceneggiata per un semplice, banalissimo raffreddore. Bene, la prossima volta che dovessi trovarti in una situazione del genere potrai sfoggiarle i dati raccolti dalla Stanford University School of Medicine, un cui recente studio evidenzia come l'uomo sia effettivamente più propenso a soffrire quando viene colpito dall'influenza. E parte della colpa sarebbe da attribuire al testosterone.

La ricerca, pubblicata sul Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America (PNAS), ha esaminato le reazioni al vaccino contro il virus influenzale H3N2. Andando a verificare la risposta anticorpale dei soggetti esaminati, è emerso che gli uomini con alti livelli di testosterone possiedono un sistema immunitario più debole.

In parte si tratta di una conferma, visto che da tempo la scienza suggerisce come, rispetto al gentil sesso, i maschi potrebbero essere più suscettibili alle infezioni batteriche, virali, fungine e parassitarie. Ma senza entrare nei dettagli, questo è il primo studio che correla esplicitamente i livelli di testosterone, la risposta immunitaria e l'espressione genica.

A occhio e croce, sembra un controsenso. L'ormone maschile è legato a caratteristiche sessuali quali forza muscolare e propensione ad assumere rischi, ma giocherebbe brutti scherzi quando c'è di mezzo una comune influenza. Come spiega Mark M. Davis, professore di immunologia a Stanford, la natura si fonda però su equilibri piuttosto sottili e non necessariamente perfetti.

Davis ha sottolineato come il testosterone abbia una funzione antinfiammatoria che torna utile nella guarigione delle ferite, retaggio di quando, migliaia di anni fa, i nostri antenati si trovavano a combattere contro le bestie feroci. Dal punto di vista evolutivo i maschi hanno più probabilità rispetto alle donne di patire traumi. "Se devi combattere – ha detto alla NBC – avere un sacco di testosterone è fantastico". Come dire: in caso di lesioni sei ben assicurato. E pazienza se poi ti becchi il raffreddore.

Quindi, alla prima occasione in cui lei sarà costretta a portarti una minestrina calda mentre rantoli nel letto, ricordale che farti da crocerossina è il giusto prezzo da pagare se vuole vivere al fianco di un vero maschio alfa. Se non ti rovescia il brodo in testa, potrebbe anche iniziare a viziarti.

© Riproduzione Riservata

Commenti