Thinkstock
Società

Uomini a rischio selfie

I maschi che non sanno rinunciare all'autoscatto compulsivo potrebbero nascondere tratti psichici border line

Narcisista e potenzialmente psicopatico. E' il profilo psicologico del "malato di selfie", ovvero di colui che proprio non è in grado di rinunciare alla vanesia tentazione di farsi una foto e di metterla in rete. Una ricerca dell'Università dell'Ohio pubblicata dalla rivista Journal Personality ha dimostrato che postare troppi selfie è sinonimo di depressione

A quanto pare i soggetti più predisposti al "mal di selfie" sono gli uomini che, quando presentano il clic compulsivo, dimostrano di avere tendenze psicotiche. A rispondere alle domande dei ricercatori sono stati 800 uomini tra i 18 e i 40 anni e dai dati raccolti pare che coloro che più di frequente pubblicano in rete immagini di se stessi siano persone che nascondono una mancanza di empatia collegata ad atteggiamenti narcisistici e impulsivi.

Per carità, non si nasconde uno pshyco in ogni soggetto adulto con lo smartphone in mano, ma occhio ai vanitosi che usano il telefono come un moderno specchio al qualche chiedere "Chi è il più bello del reame?", potrebbe non essere l'uomo per voi.

Ti potrebbe piacere anche