A caccia di ricette a Taste of Roma

Dal baccalà alla romana all' ice coffee: i grandi chef svelano i loro segreti

Gli chef della seconda edizione di Taste of Roma (Credits: Andrea Di Lorenzo)

Claudia Daconto

-

In un'ipotetica sfida di "cotto e mangiato", Benedetta Parodi, l'ex giornalista di Studio Aperto, autrice di numerosi libri diventati dei veri best seller della cucina, avrebbe forse avuto la meglio. Ma considerato che per diventare dei veri professionisti del piatto pronto in 5 minuti bisogna essere capaci di saper fare tutto tranne cucinare, anche i veri cuochi alla fine se la sono quasi cavata.

Approfittando della seconda edizione di “Taste of Roma”, il festival della ristorazione più grande del mondo, Panorama.it ha infatti chiesto qualche ricetta facile e veloce ad alcuni dei 14 chef che fino a domenica cucineranno all'Auditorium Parco della Musica.

Oltre 100 eventi in quattro giorni all'insegna dell' “assaggino”. Scordatevi infatti porzioni esagerate da trattoria romana. I cibi vengono presentati in micro coppette di plastica dotate di micro forchettine usa e getta e si assaporano, non si mangiano. L'attesa in fila durerà sicuramente più a lungo di una porzione del "Risotto Cacio Pepi e Sesamo" di Heinz Beck nella vostra bocca, ma in compenso si paga poco.

Ciascun piatto, pardon, coppetta, può costare dai 4 ai 6 sesterzi. Fondamentale, infatti, dotarsi all'ingresso dell'apposita card caricata con le antiche monete romane del valore di 1 euro ciascuna.

I soldi veri sono banditi. Tranne da Andrea e Simone, i due ragazzi umbri che hanno deciso di fondare una repubblica indipendente e vendere in euro le loro bruschette a base di lardo e tartufo.

Oltre che mangiare è inoltre possibile imparare grazie alle lezioni di cucina impartite sotto i numerosi stand disseminati lungo il percorso della manifestazione. Panorama.it ha seguito, per esempio, quella sulla preparazione dei crackers.

CRACKERS

Ingredienti

semola rimacinata

farina 0

farina 00

acqua

lievito di birra disidratato

olio extravergine di oliva

olio di semi

sale

Preparazione

Sciogliere il lievito nell'acqua. Mescolare in un ciotola tutte le farine e aggiungere poi gli oli a filo e l'acqua con il lievito. Un pizzico di sale. Mettere a lievitare per circa 2 ore. Stendere la pasta fino a 2 mm di altezza. Tagliare dei rettangoli, metterli su una teglia oleata e bucarli con una forchetta. Riscaldare il forno a 220 gradi e abbassare a 190 al momento di infornare. Spegnere quando i crackers appaiono dorati.

Ma chi sono gli chef da cui farsi deliziare il palato con le loro creazioni? Da Francesco Apreda, executive chef del Ristorante Imàgo dell’Hotel Hassler, a Cristina Bowerman di Glass Hostaria, a Roy Caceres del ristorante Metamorfosi; da Danilo Ciavattini dell’Enoteca La Torre, ad Arcangelo Dandini dell’Arcangelo; Andrea Fusco del ristorante Giuda Ballerino e Stefano Marzetti, executive chef del Ristorante Mirabelle (Splendide Royal), dal quale ci siamo fatti dare la ricetta del suo famoso “Baccalà alla romana”

BACCALA' ALLA ROMANA

Ingredienti

Baccalà

Trippa di baccalà

Datterini

olio

aglio

basilico

mentuccia

Pepe in grani

Preparazione

Mettere in forno il baccalà e la trippa conditi con tutto il resto e cuocere a bassa temperatura. Si scioglierà in bocca.

E ancora Giulio Terrinoni dell’Acquolina Hostaria e Angelo Troiani del Convivio Troiani. Infine il mitico Heinz Beck del ristorante La Pergola (Rome Cavalieri). Giuseppe Amato, il suo chef pasticcere ci ha svelato la ricetta del suo ice-coffee

ICE COFFEE

Ingredienti

Granita di caffè

Gelato al caffè

Cacao amaro in polvere

Preparazione

Mettere in una coppetta un primo strato di granita, un secondo di gelato al caffè, un terzo di spuma di caffè e ricoprire il tutto con una spolverata di cacao rigorosamente amaro.

Ma se avvicinarsi ai grandi chef può incutere sempre una certa soggezione, è sempre possibile scambiarsi qualche ricetta con i visitatori. Ecco, per esempio, i rigatoni allo zafferano della signora Franca

RIGATONI ALLO ZAFFERANO

Ingredienti

Rigatoni

Zafferano

Robiola

Scalogno

Olio

Preparazione

Soffriggere in padella lo scalogno in un po' d'olio. Aggiungere lo zafferano e un mestolo dell'acqua della cottura dei rigatoni per farlo sciogliere. Aggiungere della robiola e mescolare. Versare i rigatoni molto al dente e mantecare per un paio di minuti.

Ottimi. Provare per credere.   

© Riproduzione Riservata

Commenti