Società

Tacchi fashion a Capodanno? Occhio alle distorsioni

In questo periodo crescono del 20% gli acciacchi alle caviglie tra aspiranti vamp molto maldestre

Decoltè, sandali gioiello, stivali e stiletto: tutti rigidamente con un tacco superiore ai 12 centimetri. Alle donne le vertigini da scarpe alte piacciono e agli uomini certe prospettive fanno impazzire e per questo, complice l'euforia del periodo delle feste, le signore scelgono look curati e impreziositi da una scarpa ultimo modello.

Rovinose cadute

Peccato che, proprio in questi giorni, aumentino ogni anno i ricoveri in ortopedia a causa di distorsioni e lesioni alle caviglie dovute proprio ai tacchi. Sarà per colpa di qualche bicchiere di troppo che diminuisce l'equilibrio o a causa dei balli sfrenati sotto l'albero o forse per inopportune scivolate su neve e ghiaccio, ma pare davvero che a rovinare le feste alle ragazze ci pensino gli stiletto. Non solo: secondo l'ortopedico Andra Campi che ha guidato l'ultimo congresso della Società italiana di ortopedia e traumatologia "E' la donna, in generale, ad essere più esposta a distorsioni alla caviglie, con un 70% a fronte del 30% degli uomini".

Consigli pratici

Per ovviare al problema basterebbe indossare tacchi meno alti o allenarsi durante tutto l'anno. Molte delle pasticcione che finiscono in ospedale, infatti, di norma vestono scarpe basse, ballerine o sneakers e tirano fuori dall'armadio i tacchi solo per le feste finendo, così, il più delle volte e quattro di spade anche perchè spesso si calzano scarpe persino di due misure più piccole del dovuto aumentando l'instabilità generale.

Per le oltranziste dello stiletto che alle decoltè proprio non sanno rinunciare la soluzione arriva dalla chirurgia estetica che propone iniezioni di collagene o acido ianuronico sotto la pianta dei piedi per migliorare la tenuta generale.

Ti potrebbe piacere anche