Federico Minghi

-

E’ dal 1828 che la Toscana rappresenta la meta delle tanto desiderate vacanze. Infatti è proprio a Viareggio che inizia la lunga storia degli stabilimenti balneari italiani, quando ancora la famiglia si riuniva per trascorrere spensierati momenti tra ascoltare una canzone al jukebox e un gelato.
Le coste della Toscana, comprese le isole, si estendono per circa 630 km di pura bellezza: dalla riviera Apuana scendendo verso la Versilia, dalla costa degli etruschi fino alla Maremma con il suo splendido Parco dell’Uccellina senza dimenticare l’isola d’Elba, di Montecristo, il Giglio, Giannutri e Pianosa. Un vero e proprio patrimonio naturale dove potersi rigenerare e trascorrere le proprie vacanze tra una partita a tennis e uno spaghetto alle arselle, tra una partita a burraco e un buon rosso di Bolgheri, tra un giro in barca a vela e un spritz al tramonto.
In queste suggestive coste, troverete meravigliosi stabilimenti balneari meta delle grandi famiglie della borghesia italiana che qui da sempre custodiscono gelosamente il loro ombrellone e la loro cabina. Sarà facile incontrare anche personaggi politici, attori, cantanti che scelgono gli stabilimenti che qui vi propongo per l’alta qualità dei servizi che offrono. Come scrisse Manzoni nel 1856 alla moglie mentre era in vacanza in Versilia “la vita qui è mangiare, dormire, bagnarsi, passeggiare”

Ecco gli stabilimenti balneari più belli della Toscana:

Ultima Spiaggia a Capalbio

E’ una vera e propria istituzione, al confine con il Lazio vicino al “santuario dei cetacei”. E’ il luogo più adatto dove rilassarsi, dove poter passeggiare nell’infinita spiaggia incorniciata da bellissime dune della macchia mediterranea e, per i buongustai, poter degustare degli ottimi piatti di pesce fresco. Merita sicuramente una visita il lago salato di Burano, oasi del WWF, che oltre a tramonti mozzafiato, in certi periodi dell’anno offre uno spettacolo unico con i suoi fenicotteri rosa. Potete concludere la serata visitando la vicina Capalbio vero e proprio salotto estivo di intellettuali.

Argentario Tuscany Bay

All’Argentario, nell’incantevole baia della Giannella, locale ideato e voluto dal grande cantautore Pino Daniele, offre una vista eccezionale per indimenticabili aperitivi o cene vista mare con una selezione speciale di accompagnamenti musicali jazz e concerti di artisti e band di alto livello musicale.

Bagno le Forbici a Castiglioncello

Questo bagno con piscina sospesa tra cielo e mare è il posto giusto per godersi una giornata di relax e confort immersi nella macchia mediterranea. E’ il bagno meno convenzionale ma più suggestivo della Toscana, organizzato in terrazzamenti di prati all’inglese dove potersi godere un panorama unico. Questa è la costa dei Macchiaioli, quella che va da Rosignano Solvay ad Antignano, divenuta celebre nel film “il sorpasso” e frequentata da Alberto Sordi e Gassman e Pirandello che il 4 Agosto del 1932 scrive una lettera all’attrice Marta Abba: “Qua il posto è veramente delizioso: un paradiso. Un silenzio! Una quiete! Bellezze naturali incantevoli; molto superiori a quelle di Viareggio e di Camaiore e di Lecco; Ti dico, un vero paradiso. Io sto tutto il giorno a lavorare, al cospetto del mare. La sera vedo qualcuno, D’Amico, il pittore Corcos, il pittore Bartoletti e Pasquarosa sua moglie, Pavolini e qualche altro. Domani arriverà Bontempelli”

Bagno Piero a Forte dei Marmi

E’ da sempre frequentato dai più blasonati della Versilia, è il bagno dei signori, dove il tempo sembra essersi fermato. Qui si respira ancora un’atmosfera romantica, retrò e, perchè no, un po nostalgica dei bei tempi quando gli ospiti erano gli Agnelli, i Principi Corsini ma anche la famiglia Barilla e i Moratti. La sobrietà e il rispetto della tradizione sono stati gli ingredienti del successo di questo intramontabile bagno, dove ancora le cabine sono in legno ricoperte con tegole in cotto, la casa di guardianaggio bassa in modo da non impedire dalla riva del mare lo scorcio unico sulla pineta e sulle apuane e addirittura i pattini continuano ad essere in legno.

Beach club Versilia a Cinquale

Uno degli stabilimenti più quotati della costa per un pubblico giovane e dinamico che cerca il divertimento. Di giorno tutti i confort e l’atmosfera rilassante aiutano a recuperare le “notti brave”, la sera sulla spiaggia aperitivi al tramonto e la notte un susseguirsi di eventi musicali dove si balla al ritmo di disco e musica etnica con ospiti internazionali. Il Beach Club Versilia, uno dei locali più interessanti per i giovani.

Bagno Ariston

E' stato uno dei primi stabilimenti balneari della Versilia, lanciato da Gabriele D'Annunzio che abitò in una villa nei paraggi e che ne fece il rendez vous dell'aristocrazia lucchese e fiorentina. Al confine tra Lido di Camaiore e Marina di Pietrasanta, si trova di fronte alla Bussola Domani, discoteca della dolce vita Versiliese che ha accolto da Mina a Renato Zero e che dopo circa 30 anni, la prossima estate riaprirà i battenti. Di proprietà dell'imprenditore Argo Galli sotto i suoi ombrelloni nel corso degli anni si sono visti da Adriano Aragozzini a Zucchero, da Riccardo Cocciante ad Andrea Bocelli, da Marina Ripa di Meana a Rula Jebreal, da Giancarlo Bigazzi a Vittorio Emanuele di Savoia, in una delle prime tappe dopo l'esilio per sedersi ai tavoli dell'Ariston Beach, oggi gestito da Mauro Santini. Con 150 metri di fronte spiaggia (circa 7 concessioni demaniali) è lo stabilimento più grande della Versilia. La piscina, progettata da Tiziano Lera, è in acqua di mare. Oltre all'Ariston Beach sulla spiaggia del bagno Ariston si è trasferito da un anno il ristorante il Merlo, di Angelo Torcigliani, aperto la sera tutto l'anno, che recentemente, sotto gli ombrelloni della spiaggia, ha cucinato per Pippa Middleton in vacanza con marito e amici.

© Riproduzione Riservata

Commenti