Sex & Love

Valentina Nappi: "James Deen non è uno stupratore"

La porno attrice difende il collega dalle accuse mosse dalle compagne di set

Valentina Nappi

Barbara Massaro

-

Violento e poco dotato, ma non uno stupratore. L'arringa difensiva di Valentina Nappi nei confronti del collega James Deen - accusato di aver stuprato l'ex compagna e violentato diverse colleghe sul set  - non suona certo come un elogio, ma l'attrice mette i puntini sulle i.

La Nappi, intervistata da La Zanzara, ha, infatti, sottolineato di voler difendere l'innocenza di James fino a prova contraria e non perchè lo abbia particolarmente a cuore, solo perchè diffida di molte colleghe che, secondo lei, ora ci stanno marciando. "Dare ragione a prescindere alle donne solo perché hanno una vagina - spiega l'attrice porno - è sessista. Probabilmente quello che ha detto l’ex fidanzata Stoya è vero. Ma io parlo delle accuse sul set. In alcune scene esagerava, ma lo stupro no. Lui ha il mio supporto fino a quando non verrà dichiarato colpevole".

E poi continua: "È uno str... manco troppo dotato, ma non è uno stupratore. Con James dopo mezz’ora non sentivo più nulla - ha aggiunto - È uno di quei ragazzi che devono compensare la mancanza di qualcosa con la dominazione. Anche con me è stato violento, gli ho dato due schiaffi e ha smesso. Moltissime ora stanno cavalcando la storia. Quando sono andate a prendere l’assegno nessuna ha parlato e adesso ne approfittano".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

James Deen alias Bryan Matthew Sevilla. 50 sfumature di un pornoattore (quasi) divo

Ebreo, figlio di due scienziati Nasa, James Deen grazie al suo "sponsor", lo scrittore Bret Easton Ellis, ha recitato, e litigato, con Lindsay Lohan in "The canyons". E ora a Hollywood si scommette su di lui come volto cinematografico di Mr Grey

James Deen, il Bill Cosby del porno?

L'attore pornografico è stato accusato di stupro dalla collega ed ex compagna Stoya

Commenti