Uomo macho addio

Sono cambiati i gusti delle donne che ora ai tratti mascolini preferiscono lineamenti più dolci

macho

– Credits: Thinkstock

Barbara Pepi

-

Ridge Forrester, Big Gym e Terminator possono andare in pensione: alle donne gli uomini tutti mascelle e "Ti spiezzo in due" non piacciono più. Niente di personale, per carità, sono solo cambiati i gusti in fatto di uomini. Lo dice una ricerca condotta da diverse università del mondo e pubblicata su Pnas

Io Tarzan, tu Jane

Sembra che la tendenza antropologica del momento sia quella che preferisce, nei maschi, i lineamenti gentili e i tratti dolci alle più marcate caratteristiche di un tempo. Niente barba e pochi peli sono considerati più attraenti del macho baffuto alla Tom Sellek e il viso da fanciullo di Leonardo Di Caprio vince facile se confrontato a quello di aitanti maschi alfa. 

Una tendenza mondiale

Non è una tendenza solo occidentale anestetizzata dai vari David Beckham o Cristiano Ronaldo icone di quella stravagante categoria maschile definita "metrosexual" ad indicare coloro che frequentano estetiste e profumerie più delle top model, quanto piuttosto un movimento evolutivo che si misura su scala globale e che ha stupito anche i 22 tra biologi e ricercatori che hanno fatto i conti con i risultati dello studio. Sono state testate le preferenze femminili e maschili di dodici popolazioni in dieci nazioni diverse, da quelle industriali a quelle prettamente rurali.

Dagli studenti inglesi ai Tuvani russi, dai Kadazan-Dusun della Malesia agli abitanti dei villaggi delle isole Fiji, la risposta è stata la stessa: basta con il macho e viva il maschio "femminile".

Il fascino dell'intellettuale

Gli studiosi si sono chiesti perchè questo accada. Un tempo il maschio "maschio" era una sorta di garanzia di virilità, di capacità di superare guerre e carestie, di proteggere la famiglia e procreare una prole forte e sana. E oggi? Tutto questo non serve più? I fattori sociali e culturali hanno avuto la meglio su quelli prettamente biologici e un uomo colto, elegante e raffinato è preferito al classico "bisteccone" tutto muscoli e testosterone. Ma adesso che le cose sono cambiate e l'uomo femmineo va per la maggiore a chi mai spetterà il compito di "superare guerre e carestie, di proteggere la famiglia e procreare una prole forte e sana"? Si accettano scommesse.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Rocco Siffredi: "Uomini conquistate la testa di una donna"

Solo così, ha detto in porno attore ospite del convegno nazionale di urologia, avrete il suo corpo

Matrimoni gay, il macho Clint icona omosex?

Clint Eastwood si schiera con Barack Obama per dire sì alle unioni tra omosessuali

Il vero macho? Il taglialegna (più del calciatore)

Secondo una singolare ricerca americana, chi lavora nei boschi ha più testosterone di chi fa sport

Commenti