sesso
Sex & Love

Sesso? Al buio è meglio

La scienza spiega perché in camera da letto le luci dovrebbero restare spente (almeno per chi cerca un figlio)

Luci accese, sesso frettoloso e fugace quando possibile e se possibile, il carpe diem erotico che coglie il momento nel quale: eventuali altri figli sono distratti, entrambi i coniugi sono presenti e relativamenti riposati. Succede spesso, specie nelle coppie rodate e nella famiglie numerose, ma consumare in questo modo il rapporto sessuale non aiuta l'intimità, soprattutto se si stanno cercando altri figli. Uno studio condotto da scienziati giapponesi e americani sui topi e pubblicato su Cell Reports ha mostrato come - almeno per quanto riguarda i roditori - la presenza di luce artificiale in stanza possa far drasticamente crollare la fertilità, specie in topoline non più giovanissime.

Ripristinando la corretta alternanza luce, buio la fertilità è passata dal 10 al 71%. Numeri che, se valgono anche per gli esseri umani, potrebbero far ben sperare le coppie che non riescono a concepire un figlio.

Pare che "Preservare la precisione dell'orologio biologico – così dicono gli autori della ricerca - impostato sulla luce del sole e non su quella artificiale – possa essere un elemento chiave anche per la fertilità delle donne. Nella società moderna la popolazione femminile è esposta a troppe interferenze ambientali che potrebbero giocare un ruolo nelle difficoltà di concepimento".

Curare i disturbi del sonno, dunque, potrebbe aumentare la fertilità per quelle coppie che, per motivi misteriosi, non riescono a concepire un bambino sebbene non esistano fattori biologici che lo impediscano


Eliminare i fattori che disturbavano i ritmi circadiani, in particolare pasti irregolari e ambienti di vita troppo illuminati, nei roditori ha migliorato la fertilità. Visto che si tratta di un qualcosa abbastanza semplice da attuare non resta che provare e chissà se sia la volta buona.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti