Primo appuntamento senza stress

Basta coccolarsi e prendersi cura di sè per evitare ansia e agitazione prima di incontrare un potenziale principe azzurro

– Credits: Meetic

Barbara Pepi

-

Un abito nuovo, una capatina dal parrucchiere, tutt'al più un bagno rilassante. Prepararsi al primo appuntamento, per le donne d'oggi, non è più fonte di stress, ma piuttosto rappresenta un'occasione per farsi una coccola speciale. E' quanto emerso da un sondaggio commissionato dal portale di incontri on line Meetic su 1.514 single italiane di età compresa tra 18 e 65 anni.

Il quadro che è emerso disegna una donna sicura di sè, che non sente l'ansia da prestazione e che si prepara all'incontro con l'altro sostanzialmente prendendosi cura di se stessa. Solo il 14% delle donne intervistate, infatti, ha detto di prepararsi degli argomenti di conversazione per rompere il ghiaccio

Il sito di dating online mette in luce come le donne amino avere tempo per prepararsi (62%), e vivano i momenti pre-incontro come l’occasione per coccolarsi. Il 41% si dedica infatti ad un trattamento di bellezza, il 28% ne approfitta per comprarsi qualcosa di nuovo da indossare e il 24% fa una tappa dal parrucchiere.

Il primo appuntamento come carica di adrenalina assolutamente positiva: se è ridotta la percentuale di coloro che si preparano anticipatamente degli spunti interessanti di conversazione per evitare i possibili imbarazzi, scende addirittura al 9% la percentuale di coloro che si preoccupano di cosa abbiano mangiato il giorno prima, in barba ai cattivi odori causati da aglio e cipolla. Sfiora, poi, solo l’11% delle donne single italiane l’idea di uscire un po' prima dal lavoro per prepararsi ed è meno di una su 10 (5%) che scarica la tensione da nuovo incontro con un drink.

Dalla ricerca emerge poi un altro aspetto: più le donne sono giovani, più amano raccontare le proprie sensazioni a qualcun altro prima dell’appuntamento. Le ragazze tra i 18 e i 24 anni sono 7 volte più propense a chiamare un’amica rispetto alle donne tra i 50 e i 65 anni (41% vs 6%). Forse per essere rassicurate o forse solo per il modernissimo bisogno di condividere tutto.

© Riproduzione Riservata

Commenti