lesbo
Sex & Love

Per le donne sposate la scappatella è lesbo

Aumentano le Signore che cercano lo svago di una notte tra le braccia di una lei

Per carità, un uomo in casa che sia marito o fidanzato basta e avanza, perchè complicarsi la vita con un amante?

Ma se l'aspirante amante di turno invece di essere uomo è donna, le cose cambiano. Per tutti. Almeno così sembrano dire le ultime tendenze Usa in fatto di scappatelle.

Aumentano in maniera esponenziale le così dette etero flessibili, donne che al consueto bagaglio muliebre di multitaschicità auggiungono anche quella sessuale.

Ecco che allora scappatella sì, ma solo gay con una predilizione per donne mordi e fuggi che dopo la passione si eclissino nel nulla.

A studiare il fenomeno è stata una giornalista americana, Chelsea Reynolds, docente di Giornalismo e Comunicazione presso l'Università del Minnesota.

La Reynolds, spulciando il Rete, si è imbattuta in un fenomeno dalla proporzioni inaudite che vede protagoniste donne sposate alla caccia di femmine usa e getta con le quali uscire per un paio d'ore dal solito tran tran.

Su Cosmopolitan la docente ha scritto: "È un fenomeno di grandissime proporzioni. Si tratta di migliaia di annunci ogni anno, tutti di eterosessuali vogliose di esperienze lesbo. In tre giorni sono stati postati circa 400 annunci. Molte di loro specificano: 'Mio marito non lo sa e non si unirà a no' e 'Voglio una donna donna, non una donna-maschiaccio'". 

Non si tratta di omosessualità vera e propria quanto piuttosto di desiderio di uscire dalla solita e stantia routine etero a favore di un pizzico lesbo da inserire nel carnet delle esperienze fatte per poi ritornare al riconoscibile odore di maschio che tanto accende la passione etero.

E se il marito, sospettoso, a sera chiedesse "Hai l'amante?" si potrà rispondere con disinvoltura: "Per carità, di uomo me ne basta uno".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti