La Francia dice no agli incontri extraconiugali (in tv)

Polemiche per lo spot di un sito per incontri tra persone sposate o fidanzate

Credits: ashleymadison.com

Eleonora Lorusso

-

Non bastavano le nozze gay. Ora a minare la quiete familiare in Francia arrivano anche gli incontri extraconiugali, in prima serata tv. A scatenare nuove polemiche, quando ancora non sono scomparse quelle per il via libera ai matrimoni tra persone dello stesso sesso, è infatti uno spot in onda sul canale France 5, pubblico e a forte vocazione educativa. Ma cosa ha suscitato la collera delle famiglie?

Nella pubblicità si vede un uomo davanti allo schermo di un computer, che naviga sul sito Ashleymadison.com . Sceglie alcune ragazze, il cui nickname non sembra annunciare nulla di buono: "padrona 1" e "padrona 2". Le contatta e poco dopo lo si vede avere rapporti intimi con le giovani. A mandare su tutte le furie le casalinghe (e non) d'Oltralpe è il fatto che l'uomo in questione ha consultato un sito per incontri extraconiugali. I telespettatori hanno protestato, rivolgendosi anche al garante dei diritti dei consumatori e denunciando il contenuto della pubblicità. In Francia, infatti, una legge vieta la trasmissione di spot pubblicitari, se offende le "convinzioni filosofiche, politiche o religiose".

Pronta la difesa da parte dell'associazione di autori e produttori ARP, secondo la quale non si può vietare lo spot, perchè si metterebbe a repentaglio la concorrenza, in un settore nel quale è molto forte. Anche il garante in materia per ora non si è espresso, di fatto non censurando la pubblicità in questione. Resta pero da aspettare il pronunciamento del Conseil Superieur de l'audiovisuel, ovvero l'ente che si occupa dei mezzi di comunicazione audiovisivi. 

Ashleymadison.com, dal canto suo, difende la propria attività, sostenendo che l'obiettivo è quello di mettere in contatto tra loro persone sposate o fidanzate, senza necessariamente nuocere ai nuclei familiari. Lo stesso sito non è nuovo a pubblicità che hanno scatenato polemiche. Qualche tempo fa aveva messo a punto cartelloni pubblicitari con i volti di alcuni ex presidenti francesi, da Mitterand a Sarkozy passando per Chirac e arrivando a Hollande. Tutti avevano sul viso il segno di un rossetto femminile e sopra i loro volti campeggiava questa scritta: "Cosa hanno in comune?"

© Riproduzione Riservata

Commenti