Il tradimento è sempre più donna (e moglie)

Negli ultimi 20 anni balzo del 40 per cento del numero di moglie infedeli. A dirlo i dati di un sondaggio condotto negli Usa

Aumenta il numero di donne che si concede scappatelle extraconiugali. Credits: Getty Images.

Eleonora Lorusso

-

Qualcuno sostiene che il tradimento sia donna, ma i numeri fino ad ora hanno dimostrato che l'infeldeltà si coniuga meglio (o di più) al maschile, a dispetto della grammatica. Fino ad ora, appunto, perchè stando ai dati di un sondaggio condotto negli Stati Uniti il numero di donne (e soprattutto mogli) che non mantengono fede alla promessa d'amore eterno (e unico) al coniuge è in aumento. In particolare, la percentuale di donne che ha una relazione extraconiugale è cresciuta negli ultimi 20 anni del 40%, arrivando al 14,7% (dati riferiti al 2010).

Numeri da capogiro, specie se confrontati con quelli della infedeltà maschile, "ferma", si fa per dire, al 21%. Insomma, se gli uomini mostrano di non cambiare abitudini, a segnare un'inversione di tendenza sono proprio le rappresentanti del gentil sesso.

Colpa - o merito - della sempre maggiore emancipazione, secondo gli esperti. Per Alton Abramowitz, presidente dell'American Academy of Matromonial Lawyers, ovvero l'associazione che raggruppa gli avvocati matrimonialisti, i casi di mogli infedeli ci sono sempre stati, ma si trattava di "situazioni discrete. Negli ultimi 10 anni invece i casi sono molto aumentati".

I dati del sondaggio General Social, condotto dal National Opinion Research, non lasciano dubbi. La parità dei sessi, anche su questo fronte, sta per essere raggiunta, soprattutto se il trend continuerà con la stessa velocità. 

La maggior indipendenza economica, grazie al lavoro femminile, ha permesso alle donne di avere maggior intraprendenza, anche in fatto di rapporto extraconiugali. "Possono permettersi le conseguenze del tradimento - ha spiegato a Bloomberg Pepper Schwartz, sociologa alla University of Washington - Hanno più indipendenza economica".

Ad agevolare storie parallele a quelle ufficiali ci sono poi siti di appuntamenti per donne e uomini rigorosamente sposati o impegnati, in cerca di scappattelle, come Ashley Madison . Dalla sua creazione, nel 2002, oggi conta 3 milioni e mezzo di utenti, che parlano 9 lingue differenti in 26 Paesi. "Si tratta di un cambiamento culturale" ha commentato Noel Biderman, dirigente della Avid Life Media Inc, con sede a Toronto, a cui fa capo Ashley Madison.

Ciononostante, gli uomini continuano a "farla da padroni": ogni due moglie che tradiscono, ci sono tre mariti che fanno lo stesso. E gli esempi si sprecano anche nel mondo dei vip: dall'attrice Meg Ryan, che ha scambiato accuse di tradimento con l'ex marito Dennis Quaid, a Paula Broadwell la biografa (nonchè amante) dell'ex numero uno della Cia, David Petraeus, passando per l’ex presidente americano Bill Clinton, che tradì la moglie Hillary con la stagista Monica Lewinsky, senza dimenticare il golfista Tiger Woods e l’ex governatore della California, Arnold Schwarzenegger.

© Riproduzione Riservata

Commenti