Sex & Love

Il sesso migliore è prima dell'alba

C'è un orario adatto ad ogni cosa, anche all'amore

sesso_inf

Barbara Massaro

-

Segnatevi quest'orario: 5.48; della mattina, s'intende. Sarebbe questa, secondo uno studio pubblicato sul British Medical Journal e ripreso dal Daily Mail l'ora migliore per fare sesso.

In pochi punterebbero la sveglia prima del canto del gallo per finire tra le braccia d'Afrodite, ma chi volesse farlo ne trarrebbe grande piacere. Pare, infatti, che, durante la notte, il livello di testosterone maschile abbia un picco arrivando, prima del sorgere del sole, al suo massimo splendore (con un incremento che va dal 25 al 50%).

La donna che volesse cogliere la palla al balzo, però, dovrebbe fare i conti col suo picco di melatonina, l'ormone del sonno, che, di notte, raggiunge il suo livello massimo.

La via di mezzo tra il sonno di lei e il testosterone di lui verrebbe raggiunta proprio alle 5.48 quando l'albeggiare sveglia il desiderio della donna, ma ancora non ammazza l'istinto del maschio predatore.

Una sorta di compromesso erotico degna premessa di tutta una serie di compromessi che lui e lei devono sottoscrivere durante il giorno per poter vivere in pace e armonia.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sesso? Al buio è meglio

La scienza spiega perché in camera da letto le luci dovrebbero restare spente (almeno per chi cerca un figlio)

Il sesso fa perdere gli amici

Almeno in America e quando a consumarlo sono ragazze giovanissime

Naike Rivelli, sesso tantrico con Yari Carrisi

Nella tenuta di Cellino San Marco i due figli d'arte si sollazzano tra gli ulivi secolari

Commenti