Dating online: il matrimonio perfetto nasce su Internet

Felicità e stabilità arrivano dal web: lo dice una ricerca USA

dating-online-matrimonio-felice

– Credits: Michael Quinn Family/flickr

Davide Decaroli

-

Chi trova l'amore sul web ha più probabilità di vivere un matrimonio felice. Se pensate si tratti di uno spot per invogliare i cuori solitari ad affidarsi ai siti di dating, vi sbagliate: è quanto emerge da una ricerca che ha messo sotto la lente d'ingrandimento le coppie americane convolate a nozze tra il 2005 e il 2012. E non tragga in inganno il fatto che lo studio abbia come sponsor eHarmony, dato che a pubblicare il responso è stata l'autorevole rivista Proceedings of National Academy of Sciences , vero totem dell'informazione scientifica in America.

L'indagine, condotta su un campione di circa 19mila persone sposate (la maggior parte di età compresa tra i 30 e 50 anni), rivela innanzitutto che circa un terzo degli intervistati ha conosciuto il proprio partner grazie all'aiuto di Internet. A fare la parte da leone sono le piattaforme di dating (45%), che vincono per netto distacco su social network (20%) e chat room (10%). Per la cronaca, la restante fetta della torta se la spartiscono forum, blog e siti di gaming.

Per avere un quadro più completo, vale la pena snocciolare anche i dati dei legami nati offline. Il podio è il seguente: il 21% sono sbocciati in ufficio, il 19% grazie all'intercessione di un amico, mentre il gradino più basso del podio è occupato dalla scuola (11%). Nel residuo 49% troviamo invece bar, discoteche, luoghi di culto, appuntamenti al buio.

Allo scopo di verificare se il tipo di incontro influenza l'unione sul lungo termine, il team di ricercatori guidato da John Cacioppo, psicologo presso l'Università di Chicago, ha preso quindi in esame i divorzi e le separazioni. E qui arriva il primo punto a favore dell'online: 5,9% di rotture per i fruitori di Match, Facebook e compagnia andante; 7,6% di addii per chi aveva alle spalle un approccio classico.

Le differenze non sono chiaramente eclatanti, ma vanno a braccetto con un'altra constatazione: in Rete si creano le premesse per una vita sentimentale spensierata e appagante. Come sottolinea lo stesso Cacioppo: "I nostri dati evidenziano che gli uomini e le donne che si sono rivolti a Internet considerano il loro matrimonio più soddisfacente di quanto non facciano le coppie generatesi in modo tradizionale".

L'analisi, che non approfondisce i fattori causali, nulla ci dice sul perché il dating online risulterebbe così vincente. I ricercatori, però, hanno suggerito qualche ipotesi. La prima è che gli internauti sono spesso mossi da una forte motivazione e da un rimarcato impulso a scovare l'anima gemella. Non solo: l'alto numero di potenziali compagni spingerebbe a essere più selettivi e a valutare l'interlocutore con precisione svizzera.

L'altro sospetto, infine, è che nelle conversazioni online ci sia quell'apertura che a volte manca nelle chiacchierate faccia a faccia. Profili fake e piccole bugie a parte, davanti a un pc è più facile esternare i segreti intimi, così come confessare i propri difetti di fabbrica, gettando in questo modo le basi per un connubio sincero e duraturo.

© Riproduzione Riservata

Commenti