Dating online: con Cityglance l’amore è in metrò

Una nuova app permette di fare la conoscenza di persone "speciali" incontrate per caso in metropolitana

Coppia in metro

Innamorati in metro con Cityglance – Credits: Thinkstock

Silvia Malnati

-

Cosa succede quando alcuni studenti di informatica si innamorano di una ragazza sulla metro e non fanno in tempo a chiederle il nome? Nasce Cityglance, la nuova social app messa a punto dagli universitari Enrico Vecchio, Carlo Banfi e Dino Ricceri, che permette di conoscere e rimanere in contatto con l’affascinante estranea/o incontrata/o sui vagoni della metropolitana.

L’applicazione, che conta già 6000 iscritti solo a Milano, è scaricabile nella versione per iOS e Android – a breve lo sarà anche per Windows Phone – e online si accompagna al blog Loveglace, dove settimanalmente i fortunati raccontano i loro successi amorosi urbani resi possibili grazie a Cityglance.

Come si entra in connessione con il seducente e (ancora per poco) sconosciuto compagno di viaggio? È semplice: basta registrarsi sulla linea della metro dove si sta viaggiando e verificare se ci sono altri utenti connessi nei pressi, ricercando il proprio bersaglio in base a tratti somatici e coordinate spazio-temporali. Inoltre, attraverso la bacheca geolocalizzata è possibile rendere gli altri viaggiatori partecipi dei propri pensieri, in modo anonimo o meno, o invitarli ad affrontare sfide in giochi multiplayer.

Gli ideatori di Cityglance hanno grandi progetti per il futuro: presto la loro app approderà a Pavia, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari e Catania, e si arricchirà di contenuti speciali, come la possibilità di invitare la "preda" a cena in ristoranti convenzionati approfittando di sostanziosi sconti. In aggiunta, non rimarrà solo confinata alle tratte della metro, ma verrà estesa anche a quelle di autobus e tram e portata in luoghi pubblici come palazzetti e stadi.

© Riproduzione Riservata

Commenti