Dating online: come saltare la parte noiosa

Un'azienda canadese offre aiuto a chi non ha tempo di stare davanti al pc

– Credits: CollegeDegrees360/flickr

Davide Decaroli

-

L'amore non ha prezzo. Questo devono avere pensato i creatori di A Million Matches, una compagnia di professionisti del matchmaking di Toronto che, alla 'modica' cifra di 1249 dollari al mese, fornisce assistenza completa ai single che vogliono affidarsi al dating online ma hanno poco tempo da spendere su Internet.

Il servizio offerto da A Million Matches non tralascia nulla: dalla compilazione del profilo dell'utente all'invio dei messaggini amorosi, fino alla gestione degli incontri c'è tutto quello che serve per scovare l'anima gemella senza mai dover battere un dito sulla tastiera del pc. Non a caso il loro motto è "salta la parte lunga e noiosa del dating online e goditi il meglio".

Certo, anche qui qualche seccatura appare inevitabile. La procedura iniziale prevede infatti una chiacchierata di circa un'ora con un consulente specializzato che, dopo aver fatto tesoro della storia dell'utente, provvederà alla compilazione del profilo perfetto . Come recita il sito: "Cerchiamo di catturare il meglio di te, lasciando allo stesso tempo un pizzico di mistero".

Nel caso non possediate uno scatto in grado di rendervi onore, la compagnia mette sul piatto anche una sessione con un fotografo professionista. Il pacchetto base, che comprende la creazione del profilo, la selezione delle foto, la ricerca del partner e 15 ore di lavoro da parte del team di matchmaking, prevede un esborso di circa 100 dollari.

Ma di fatto, è solo con il lussuoso pacchetto 'executive' – quello da oltre mille bigliettoni – che A Million Matches promette di dare il meglio. Parliamo di 80 ore di consulenza, booking da star hollywoodiana, love coaching, controllo dei precedenti penali dei potenziali partner e, dulcis in fundo, quattro appuntamenti garantiti.

Quella messa a punto da Amelia Philips, CEO della compagnia, sembra dunque la soluzione ideale per i single danarosi e indaffarati, poco attratti dalla prospettiva di perdere ore e ore nei mille fronzoli delle piattaforme di dating. Gente che preferisce puntare al sodo, sebbene abbandonarsi nelle mani di un esperto non escluda il rischio di essere mal interpretato, con tutte le conseguenze che ciò comporta.

A Million Matches conferma comunque una tendenza: il dating online è una potenziale gallina dalle uova d'oro e, sulla scia del successo di Meetic e affini, molte aziende si stanno ingegnando per fare affari, magari inventando servizi accessori o complementari (vedi anche la faccenda del divorcing ). Quale sarà la prossima trovata?

© Riproduzione Riservata

Commenti