Dating online: comandano le donne?

Avventurose e per nulla intimorite, ecco i segreti delle donne 2.0 

dating-online-comandano-donne

– Credits: yohann.aberkane/flickr

Redazione

-

Contrariamente agli stereotipi comuni, un recente sondaggio condotto dal sito di incontri online SugarDaddyForMe mostra che le donne sono sessualmente più avventurose della loro controparte maschile.

In barba alle credenze popolari che hanno sempre dipinto gli uomini come cacciatori spregiudicati, insensibili di fronte alla possibilità di spezzare qualche cuore, questa ricerca evidenzia come il boom del dating potrebbe aver minato più di una certezza in fatto di relazioni di coppia.

Stando ai numeri, il 16% delle donne amano sperimentare cose insolite (contro 13% degli uomini); più donne (15%) rispetto agli uomini (11%) hanno descritto la loro vita sessuale come "selvaggia"; sempre più le donne (9%) rispetto agli uomini (1 %) dichiarano di essere "bisessuali". E ancora, l'11% delle intervistate apprezza i "giochi di ruolo" sotto le lenzuola (contro il 9%).

Scorrendo la sfilza di percentuali, si denotano particolari differenze in fatto di sesso, con un maggiore precocità fra l'utenza femminile: il 36% ha infatti avuto il primo rapporto intorno i 15 anni, mentre per i maschi la cifra si assesta al 26%. Ma c'è un'altra questione che fa riflettere: quando si tratta di "fare il proprio dovere a letto" il 78% degli uomini ritiene obbligatorio avere rapporti sessuali all'interno della coppia, mentre solo il 18% delle donne condivide questa visione. Una forbice notevole, che nasconde un'interpretazione tra le righe: se da un lato il sesso è vissuto come un atto dovuto, dall'altro c'è il rifiuto della routine e la necessità di un rapporto fisico basato su passione, seduzione e attrazione.

Sebbene i numeri debbano essere maneggiati con cautela, l'indagine fa il paio con quanto vi abbiamo raccontato poco tempo fa: ovvero che l'universo femminile è sempre più attratto dal fascino del toy boy . Insomma, componendo i vari pezzi del puzzle sembra emergere l'immagine di una donna che non si approccia alla Rete come un agnellino sacrificale alla disperata ricerca di una love story da fotoromanzo, ma bensì quella di un'internauta "sgamata" e sicura di sé, capace in egual misura di rincorrere e farsi rincorrere.

Detto in altra maniera: bionde, more o rosse che siano, nei siti di matchmaking dominerebbe il girl power. Come si evince da una recente analisi, prima di ricevere una risposta l'uomo deve mandare in media 25 messaggi, mentre alla donna ne bastano solo 5. Avete dubbi su chi sia a comandare il gioco?

© Riproduzione Riservata

Commenti