Dating online: i cliché da evitare sul proprio profilo

Gli stereotipi e i luoghi comuni non aiutano ad avere successo sui siti d'incontro

dating-online-generica

– Credits: LOIC VENANCE/AFP/Getty Images

Davide Decaroli

-

Quando si è in cerca dell'anima gemella su un sito di dating, creare il proprio profilo è un'operazione maledettamente delicata. Un passo falso e il flop è garantito. Un po' come andare al primo appuntamento e presentarsi con due ore di ritardo: facile che la storia possa non avere un seguito.

Sebbene la ricerca del "profilo perfetto" sia probabilmente un'utopia, sono molti gli utenti che si scervellano per cercare di modellare un alter ego virtuale capace di suscitare interesse nei potenziali partner. I dilemmi sono più o meno sempre gli stessi: come smacchiare i nostri naturali difetti senza sfociare nella falsità ? Come apparire "appetibili" quando il nostro tran tran quotidiano non si discosta poi così tanto da quello dei numerosi rivali in amore? Meglio la genuinità o un po' di sana sbruffonaggine?

In un recente articolo apparso sull'Huffingoton Post, Liz Marie, social media manager di un noto sito d'incontri, afferma che chi si affida a Match e affini viene spesso colto da un'ansia di prestazione che porta inevitabilmente a commettere il più comune (e mortifero) degli errori: riempire il proprio 'portfolio' di cliché. Fioccano così frasi fatte, luoghi comuni e miriadi di banalità da romanzo rosa che farebbero scappare chiunque anche durante la più classica delle chiacchierate al bancone di un bar.

Oltre a risultare poco accattivanti, certi stereotipi ("la famiglia è molto importante per me", "i miei amici dicono che…", "sono una persona spontanea", ecc.) sono talmente diffusi da risultare del tutto superflui. Tradotto: gli algoritmi che scovano le affinità elettive tra due individui prendono le informazioni generiche e le buttano nel tritarifiuti. Ecco perché, stando al giudizio della Marie, ci sono tre cose che vanno evitate come la peste se non si vuole di rimanere soli. Vediamole insieme.

"Mi piace ridere", "mi piace il divertimento", "mi piace sorridere"
Se siete in procinto di scrivere roba simile, forse è il caso di staccare le dita dal pc e chiedersi al volo: chi non ama ridere, divertirsi o sorridere? Gli emuli di Dart Fener esistono, ma sono sicuramente l'eccezione, non la regola. Per far emergere le proprie peculiarità, molto meglio andare dritti al sodo e spiegare quello che ci rende veramente felici. Essere specifici aumenta infatti le possibilità di contatto con qualcuno che condivide il nostro medesimo senso dell'umorismo.

"Non voglio una persona bugiarda, che gioca con i miei sentimenti"
Solo un masochista potrebbe desiderate di fare coppia con un soggetto la cui unica aspirazione è quella di ferirci. Detto ciò, un profilo di dating online non è il posto più consono per le lamentele, soprattutto se queste rappresentano l'ammissione indiretta delle nostre recenti delusioni. Secondo gli esperti l'eccessiva amarezza "dimostra semplicemente che siamo bloccati nel passato e timorosi di iniziare una nuova vita". E poi, senza eccedere nell'analisi sociologica, sarà difficile che basti così poco per tenere lontani i cyber-ballisti . Meglio farsene una ragione: il mondo può essere luogo freddo e crudele.

"Sono un avventuriero, un amante del rischio"
Diverse ricerche ritraggono i siti di dating come un covo di fissati per lo sport estremo: un popolo di arrampicatori su roccia, assi del rafting, drogati di adrenalina. Il che, però, è vero fino a un certo punto. Svariati utenti sentono il bisogno di ritrarre se stessi come la persona più attiva del pianeta, ma in realtà, sempre secondo Liz Marie, "anche se gli interessi non sono abbastanza dinamici, non è necessario virare su hobby estremi per distinguersi dalla folla" . In sostanza, se il brivido che apprezzate di più è quello che vi regala una passeggiata al parco, non è il caso di fingere entusiasmo per il base jumping. L'obiettivo finale rimane pur sempre quello di incontrare qualcuno che vi sappia apprezzare per quello che siete, passioni incluse. Viceversa, se non vedete davvero l'ora di gettarvi con il kayak da una cascata, non c'è motivo di tenerlo nascosto. Ma non aspettatevi la coda per venire a farvi compagnia.

© Riproduzione Riservata

Commenti