Dating online: 3 errori comuni (e i metodi per rimediare)

I siti d'incontro non vi convincono? A volte bisogna solo aggiustare il tiro

– Credits: OZAN KOSE/AFP/Getty Images

Redazione

-

Sebbene il dating online sia ormai un fenomeno in costante espansione, nei confronti delle piattaforme di matchmaking serpeggia ancora una certa diffidenza. Per farla breve, non è raro sentir dire che "il dating online non funziona". E a pronunciare questa frase, spesso, non sono coloro che nutrono una generale repulsione nei confronti dei pc, ma bensì utenti che hanno effettivamente affidato i propri destini amorosi nella mani del web, uscendone però alquanto delusi.

In un recente articolo apparso sull'Huffington Post, Liz Marie, professionista del settore, ha voluto spezzare una lancia in favore dei siti d'incontro, affermando che sebbene in amore non ci possano essere garanzie di trionfo, c'è quasi sempre un buon motivo per cui il dating non porta ai risultati sperati. La Marie individua tre errori piuttosto ricorrenti: connettersi troppo di rado, avere eccessive pretese, toppare il profilo. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e i possibili rimedi per ciascun problema.

SE CI SEI, BATTI UN COLPO
Sembrerebbe un paradosso, ma a quanto pare è uno degli inciampi più diffusi: svariati utenti sono sistematicamente offline. Si iscrivono, compilano minuziosamente il profilo virtuale, ma poi si connettono una volta ogni quindici giorni, chiedendosi stupefatti perché non siano ancora stati contattati dalla donna o dall'uomo dei propri sogni. Dove sta l'inghippo? Numerosi siti di dating segnalano ai potenziali partner la data dell'ultimo log-in ed è chiaro che se l'accesso più recente risale alle calende greche in pochi saranno tentati di lasciarvi un messaggio.

Soluzione: la ricerca dell'anima gemella mal si sposa con la pigrizia. Fissate sull'agenda un appuntamento fisso per vostro dating online. Ad esempio: il martedì e il giovedì. Anche se in tv danno Il trono di spade.

AAA CERCASI PARTNER PERFETTO
Sarà l'ampia disponibilità di scelta o forse semplicemente la diffidenza derivante dall'impossibilità potersi guardare in faccia a quattr'occhi. Sta di fatto che sulla Rete si tende a diventare parecchio esigenti. Forse un po' troppo. Non è questione di accontentarsi, bensì di evitare il cestinaggio di ogni singola proposta, magari per futili motivi (ti piace il metal? Allora smamma). Va bene l'intuito e la selettività, ma a tutto c'è un limite.

Soluzione: fate una lista delle 10 qualità che desiderate trovare nella vostra compagna/o ideale. Se scovate dei single che soddisfano anche solo un paio di questi requisiti, allora è il caso di lasciarsi andare. D'altra parte il più delle volte stiamo parlando solo di un appuntamento, non di un matrimonio .

PROFILO: VOTO 0
Lo abbiamo già sottolineato diverse volte, dedicare energie alla compilazione di un buon profilo rappresenta la chiave del successo nel dating. Ciononostante, persistono due tipologie di svarioni: da un lato c'è chi gioca a nascondino, lasciando molti spazi vuoti o limitando la propria descrizione a una manciata di frasi. Viceversa non mancano gli internauti che inondano di parole la loro scheda, mettendo a nudo un ego smisurato o valanghe di travagli personali. Comunque sia, il flop è dietro l'angolo: se nel primo caso rischiate di sembrare menefreghisti, nel secondo state implicitamente affermando che la parola "io" è al primo posto nel vostro vocabolario. Insomma, non benissimo.

Soluzione: se avete peccato in timidezza, sforzatevi di raccontare agli altri qualcosa di voi stessi e fate soprattutto trapelare quello che state cercando, desideri e aspirazioni in primis. Coloro che hanno ecceduto in chiacchiere, devono invece accettare l'evidenza che su Internet nessuno è ben disposto a leggere il romanzo della vostra vita. Lasciate tra voi e il mondo il necessario alone di mistero. Per le conferenze stampa c'e sempre tempo.

© Riproduzione Riservata

Commenti