Corna, ecco i Paesi dove sono più "accettate"

Nel pieno dello scoop sulla storia extraconiugale del presidente Hollande con l'attrice Julie Gayet, si scopre che la Francia è il Paese che tollera di più i tradimenti. E l'Italia?

La copertina del settimanale Closer, che ha rivelato in esclusiva la relazione tra il presidente francese Hollande e la sua amante, l'attrice Julie Gayet. – Credits: Getty Images

Eleonora Lorusso

-

Gli Stati Uniti risultano tra i Paesi meno "tolleranti", almeno in fatto di corna. Sarà per questo che, non appena tornata in pubblico, Michelle Obama è stata baciata dall'amorevole marito, il presidente americano. A molti è venuto il sospetto che quel bacio, così esibito, fosse un po' troppo forzato, dato ad arte per mettere a tacere le voci di "maretta" alla Casa Bianca . D'altro canto l'Americana - puritana o no - risulta nella parte bassa della classifica dei Paesi nei quali tradimenti e storie extraconiugali sono più accettati.

Al contrario, l'esibita sicurezza del presidente francese Hollande, nel pieno dello scoop sulla sua relazione con l'attrice Julie Gayet, forse conta proprio sul fatto che la "sua" Francia è invece al primo posto: a Parigi e dintorni, infatti, risulta che i flirt che vedono coinvolte coppie sposate sono più tollerate, con solo il 47% di cittadini che considerano immorali proprio le corna (contro l'84% di americani). Al secondo posto tra coloro che non trovano poi riprovevole avere un'amante si trova invece la Germania (60%), seguita - udite udite - dall'Italia (64%).

A fornire la fotografia dei Paesi più "libertini" è un sondaggio, il Global Attitude Project Spring 2013, condotto da Pew Research Center  in 39 stati al mondo, osservati nel corso dello scorso anno. La Francia, dunque, è l'unico Paese che ha totalizzato una percentuale inferiore al 50%, con un picco tra la popolazione maschile (45%) rispetto a quella femminile (50%). La media generale dei Paesi analizzati è stata del 79% di cittadini che considerano le relazioni extraconiugali inaccettabili. Questo tipo di pensiero è particolarmente diffuso negli stati di religione musulmana, dove in 9 su 10 tra gli intervistati hanno risposto di ritenere inaccettabili appunto i tradimenti all'interno del matrimonio, come ad esempio nei territori palestinesi, in Turchia, Indonesia, Giordania, Egitto, Pakistan, Libano, Malaysia e Tunisia.

Venendo al caso specifico di Hollande, una ricerca condotta dal French Institute of Public Opinion, condotta tra il 10 e l'11 gennaio (alla notizia dello scoop del settimanale Closer), ha rivelato che per il 77% dei francesi si tratta di un affare privato, che riguarda il solo Presidente, mentre solo per il 23% è una questione pubblica. Forse Oltralpe sono già abituati a storie come quella di Hollande e dell'attrice Julie Gayet. Basti pensare al clamoroso caso dell'ex presidente Mitterand, che condusse una vera doppia vita, con tanto di figlia nata fuori dal matrimonio ufficiale, di cui si ebbe notizia solo al funerale dell'ex inquilino dell'Eliseo.

© Riproduzione Riservata

Commenti