Milano Moda Donna: day 2

In passerella oggi: Max Mara, DSquared, Fendi, Prada

A Milano è la Settimana della Moda (Credits: Ansa)

Antonella Matarrese

-

Nonostante la neve, le fashion victim globali affrontano la seconda giornata di sfilate milanesi con la disinvoltura di chi alle intemperie premette lo stile, quale vera fede da seguire. In calendario molte griffe di lungo corso, da Max Mara che ha aperto la giornata a Fendi, Antonio Marras, ai DSquared che concludono i defilè odierni. Nome di punta del giorno, Prada che manda in passerella le sue proposte per il prossimo autunno-inverno, mentre sullo sfondo si chiacchiera parecchio del probabile acquisto da parte di Patrizio Bertelli di Cova, la famosa pasticceria-caffetteria di via Monte Napoleone, che confina proprio con la boutique Prada.

E per i più mondani, la serata si conclude al 24esimo piano della Diamond Tower di viale della Liberazione per l'evento Sergio Rossi. Tanta musica e champagne.

MAX MARA
La colonna sonora della sfilata è di chiara matrice teutonica e non è un caso visto che la collezione si ispira proprio al movimento architettonico tedesco della Bauhaus dei primi del Novecento. Il risultato di tale ispirazione si traduce nella proposta di cappotti oversize che combinano castorino e velluto, maxitrecce di lana e cachemire, lane mouflon e morbide pellicce per ricreare quel modernismo sofisticato tipico della scuola di architettura e design di Weimer. Anche i colori sono quelli cari al fondatore Walter Gropius: il grigio del cemento, i neri e i blu. Ai quali si associa il color cammello, vera nuance identificativa della maison. Il risultato è quello di una collezione daily look, per donne cosmopolite e dall'eleganza rilassata.

FENDI
Di sicuro politicamente scorretta. Di sicuro accessibile a pochi. Di sicuro fortemente elitaria per potenza estetica. Ma soprattutto sublime nella capacità di rileggere la pelliccia come materia prima da cui partire per ricreare effetti di stile molto contemporanei. Sete, lane, cachemire, pelli e pellicce tutto viene lavorato e trattato in modo tale da sembrare altro per regalare un effetto di opulenza ma non senza ironia. I visoni vengono sdrammatizzati, tagliati in verticale e lavorati, le teste delle modelle si arricchiscono di una cresta di pelliccia punk colorata e i volti vengono nascosti da grandi occhiali in plexiglas colorato con stanghette in pelliccia. Naturalmente.

JUST CAVALLI
Tacchi color rosso lacca, ricami e stampe che citano l'iconografia asiatica. Roberto Cavalli per la linea Just Cavalli ci porta in Buthan con le sue atmosfere mistiche e multicolor e con l'eleganza del suo sovrano, Jimgme Khesar, pare grande esperto di tessuti antichi.
La collezione mixa parka con  cappucci impreziositi da pelliccia di volpe con fluidi pantaloni di seta e lana stampati per un mood etno-metropolitano.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Milano Moda Donna 2013: dettagli

Dai gioielli alle scarpe: accessori e dettagli preziosi dalle passerelle milanesi

Milano Moda Donna 2013: day 1

Sono iniziate le sfilate di Milano Moda Donna che vedranno scendere in passerella le collezioni femminili per la stagione autunno-inverno 2013/2014

Commenti