Milano Moda Donna - Prada

La donna "row", "tosta" di Miuccia Prada

Antonella Matarrese

-
 

"Mi piace definire questa collezione con un termine inglese: row. Cruda", così Miuccia Prada introduce gli abiti per il prossimo autunno inverno.

Una collezione sublime che gioca abbinando tessuti rustici ad altri eleganti, con le pesantezza dei tweed resi leggeri dalle linee fluttuanti e asimmetriche delle gonne a metà ginocchio e con le lavorazioni delle lane rese invecchiate da finissaggi industriali come la gommatura e la raschiatura. Di grande effetto il manicotto, sinonimo di classica eleganza, applicato, in versione rivisitata, a quasi tutte le maniche dei capispalla, anche quelli in ironico tessuto Vichy.

E' una donna tosta quella di Miuccia che non si abbandona a sentimentalismi, che non indulge in eccessivi romanticismi ma che non è  neppure sgradevolmente aggressiva. "Ci sono ormai tante fantasie ormai proibite, non si può più essere veramente romantici oppure decadenti. Nulla di esagerato e' concesso, bisogna essere misurati. La modernità ti costringe a una selezione più intellettuale". Parola di Miuccia.

© Riproduzione Riservata

Commenti