Sara Tommasi, il trattamento sanitario obbligatorio funziona
Sara Tommasi, il trattamento sanitario obbligatorio funziona
Società

Sara Tommasi, il trattamento sanitario obbligatorio funziona

L'ex showgirl, ricoverata contro la sua volontà, ha ripreso a mangiare e sembra stia uscendo dal periodo buio

Sara Tommasi è in ospedale per un trattamento sanitario obbligatorio. L'ex showgirl aveva annunciato di chiudersi in rehab per disintossicarsi ma poi aveva fatto un passo indietro non volendo più le cure stabilite fino a pochi giorni fa quando contro la sua volontà è stata ricoverata in ospedale. Decisione che ora sembra avere i suoi primi risultati: sulla sua pagina ufficiale viene annunciato che Sara sta bene e che ha ripreso a mangiare. La ragazza, dopo aver girato il suo primo film porno, era caduta in un periodo nero, soffrendo, a detta di alcuni, di depressione.

Sulla sua bacheca è anche intervenuto il "disturbatore tv" Gabriele Paolini che al suo messaggio ha allegato un'immagine: "Questa che vedete è l'ultima fotografia che ritrae Sara Tommasi prima del suo ricovero forzato in ospedale. A Sara purtroppo è stato applicato il trattamento sanitario obbligatorio. Ho incontrato più volte Sara. Ho imparato ad amare Sara, a commuovermi della sua fragilità: in fede, Gabriele Paolini, l'arlecchino della tv". Il messaggio è poi seguito dall'indirizzo del sito ufficiale di Paolini.

Intanto sono molti i messaggi di solidarietà lasciati dai suoi fan: c'è chi parla di miracolo della Madonna (Sara è stata al santuario di Medjugorje), chi se la prende con chi le ha procurato la droga (la vicenda è ancora tutta da chiarire) e chi chiedono a gran voce che Sara torni quella che era, agli inizi della sua carriera televisiva. Pochi invece quelli che ironicamente prendono in giro le condizioni di salute della ragazza come è successo in passato, segno che, dopo questo ennesimo colpo di scena, l'ex showgirl stia tornando nelle grazie del pubblico.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti