Società

Sara Tommasi drogata sul set porno, John Travolta e i fidanzati gay, Rocco Siffredi si butta sui reality

Quello che accade oggi nella vita delle celebrities

Foto Chi

Camicetta abbottonata, cardigan nero sulle spalle: Sara Tommasi non sembra neanche lei. La soubrette redenta si confessa al settimanale Chi e parla della sua discesa agli inferi (e difficile risalita). Le brutte compagnie prima di tutto e poi l'alcool e la droga. "Il mio problema più grande - dice Sara - è stato aver realizzato un film pornografico." Sara parla della vergogna di quando gira per strada e spiega l'inquietante scenario nel quale sono avvenute le riprese: "MMi avevano dato un sacco di schifezze -racconta- 'se non bevi tutto fino alla fine ti facciamo sciogliere nell'acido muriatico' mi urlavano. Io ero terrorizzata, tremavo e mandavo giù. Era una sostanza simile al crack, fortissima. Avevo la tachicardia alle stelle. Per due giorni di fila a girare quelle scene. Sono anche svenuta un sacco di volte." E poi ancora: "Mi drogavo. Cocaina, eccitanti. Per essere più disinibita, per divertirmi, per avere quella marcia in più che la gente si aspettava da Sara Tommasi. E il giorno dopo mi lasciavano nella borsetta delle sostanze eccitanti per svegliarmi. Era un ciclo continuo. Devastante. Tragico". Il percorso della guarigione è ancora lungo ma, come ha detto Simona Ventura, Saretta si merita una seconda possibilità

Ti potrebbe piacere anche

I più letti