Salone del Mobile, 10 cose da sapere
Pier Marco Tacca-Getty-Images
Salone del Mobile, 10 cose da sapere
Società

Salone del Mobile, 10 cose da sapere

Novità, tendenze, mostre, ma anche grandi firme della moda all'appuntamento col design d'interni

Ecco le novità di qeust'anno Pier Marco Tacca/Getty Images

Tutto è pronto per la 55° edizione del Salone del Mobile, l'esposizione dedicata alle novità del mondo del design, ormai appuntamento fisso a Milano non solo per gli addetti ai lavori. Dal 12 al 17 aprile alla Fiera di Rho, ad animare e rendere ancora più accattivante quello che è diventato un evento culturale internazionale ci sono alcune novità importanti, a partire da una mostra che di fatto anticipa e inaugura il Salone, dedicata alla progettazione di interni e firmata, tra gli altri, da 11 maestri del design (come Alessandro Mendini) che si cimentano nel proporre una stanza ciascuno. Un'altra novità è poi un padiglione completamente nuovo, ovvero XLux, interamente dedicato all'architettura di lusso, che vede tra le firme quelle di stilisti del mondo della monda come Cavalli, Fendi o Borbonese, ma anche designers del mondo delle quattro ruote come Aston Martin e Tonino Lamborghini.

Un corto, firmato dal regista di Gomorra, Matteo Garrone, arricchisce l'esposizione, che propone anche altre appuntamenti imperdibili.

1 - Il Salone del Mobile: quando e dove

Il Salone del Mobile 2016 sarà alla Fiera di Rho dal 12 al 17 aprile Pier MarcoTacca-Getty-Images

L'esposizione dedicata al design d'interni torna e si rinnova ogni anno. L'edizione numero 55, alla Fiera di Rho dal 12 al 17 aprile, si arricchisce con nuove proposte, che si aggiungono a quelle dedicate al Fuorisalone, ovvero tutte le iniziative culturali e a tema, che animano la città di Milano per tutta la durata del Salone. L'orario di apertura al pubblico è dalle 9.30 alle 18.30.

2 - Le novità: XLux

Tra le novità di quest'anno il padiglione XLux, dedicato al lusso OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images

L'architettura e la progettazione d'interni si è costantemente evoluta e il legame design-moda è diventato col tempo sempre più forte, tanto che quest'anno il Salone del Mobile è arricchito con un nuovo padiglione, il numero 3, interamente dedicato al design di lusso. Tra le firme protagoniste, infatti, quelle di alcuni nomi del mondo della moda, come Cavalli con Roberto Cavalli Home, a Fendi con Fendi Casa, per arrivare a Borbonese o ai servizi da tavola firmati Versace, o dello styling automobilistico, come Aston Martin e Tonino Lamborghini.

3 - Le mostre: 11 firme per altrettante stanza

Una mostra inaugura il Salone, coinvolgendo 11 firme del design OLIVIER MORIN-AFP-Getty-Images

Si chiama Stanze. Altre filosofie dell’abitare, la mostra inaugurata il 2 aprile al Palazzo dell’Arte di Milano, in viale Alemagna 6, che ha di fatto aperto le porte del Salone del Mobile 2016. Protagonisti sono da un lato la progettazione di interni nella sua evoluzione storica, dall'altro 11 grandi firme del design, che si sono cimentate nell'ambientazione d'interni proponendo ciascuno una stanza. Tra loro Alessandro Mendini, che ad esempio propone “Le mie prigioni”, ovvero una stanza che riflette la sua "ossessione per la decorazione".

4 - Il 'Made in Italy' protagonista del design

Protagonista è sempre il Made in Italy DAMIEN MEYER-AFP/Getty Images

Si intitola invece Before Design: Classic una seconda mostra, dedicata al mobile classico. Non un semplice ritorno al passato, però, perché proprio dalle origini della progettazione d'interni degli anni '50 in Italia ha avuto origine il design moderno. La mostra propone dunque una rilettura del mobile classico, ancora molto apprezzato anche all'estero e che rappresenta una realtà a suo modo moderno, insieme alle nuove tendenze del design attuale, vero e proprio.

5 - 'Gomorra' in fiera

Anche il regista Garrone al Salone del Mobile Pier Marco Tacca/Getty Images

Ad inaugurare la mostra Before Design: Classic è stato "chiamato" Matteo Garrone, il regista di 'Gomorra', che ha realizzato un corto dedicato, al quale - curiosità - ha partecipato anche il figlio di 7 anni.

 

6 - Il SaloneSatellite

Torna quest'anno anche lo scouting di nuovi talenti Matteo Rossetti-Olycom

Oltre alle grandi firme del design, del lusso e alle tendenze, c'è però spazio anche per i giovani talenti. Il Salone del Mobile rinnova, infatti, l'appuntamento (inaugurato nel 1998) alla scoperta di progettisti dotati di particolari doti nel settore, grazie a SaloneSatellite. Un'occasione riservata agli under 35, che prevede un concorso al quale partecipano giovani da 270 scuole di design internazionale. SaloneSatellite è curato da Marva Griffin e quest’anno è dedicato ai giovani che si sono cimentati con "Nuovi materiali, nuovo design/New Materials, New Design". Una giuria internazionale valuterà le idee e i progetti giunti dagli studenti di architettura, premiando poi il lavoro ritenuto migliore il 4 maggio.

7 - SaloneSatellite Award

Spazio anche al SaloneSatellite Award OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images

Prosegue anche il concorso SaloneSatellite Award, per facilitare l'incontro tra il mondo dell'imprenditoria, i giovani studenti e i talent scout: quest'anno i designer, oltre ai propri lavori, sono impegnati in uno o più progetti relativi alle merceologie delle manifestazioni biennali che affiancano il Salone e che per l'edizione 2016 sono Euro Cucina e Salone Internazionale del Bagno. Anche in questo caso è prevista una giuria internazionale e un premio finale per i tre migliori progetti in ciascuno settore, ovvero Cucina e Bagno.

8 - O ci sei, o ci devi essere

Lo slogan del Salone del Mobile 2016 Salonemilano.it

Chiaro lo slogan scelto per l'edizione di quest'anno: O ci sei, o ci devi essere, a sottolineare l'importanza di quello che è ormai diventato un evento culturale di respiro internazionale, a 360°, con un'offerta culturale in termini di manifestazioni collegate, che arricchisce le proposte in tema di più stretto design.

9 - Il Salone parla sempre più estero...

Molti gli espositori esteri Clara Biondo/Getty Images)

Quella d' quest'anno di preannuncia come un'edizione ancora più votata all'internazionalità: la presenza di espositori esteri è cresciuta infatti quasi del 30% in fiera. Oltre 1.300 gli espositori al polo fieristico di Rho per il Salone Internazionale del Mobile, insieme al Salone Internazionale del Complemento d'Arredo, suddivisi su 150.000 mq di superficie e due aree: Classico e Design. Per l'evento sono attesi più di 300.000 operatori da oltre 160 Paesi, oltre a 30.000 visitatori nelle giornate di sabato e domenica.

10 - Anche AirBnB al Salone del Mobile

Per migliorare la ricettività, accordo con hotel e AirBnB Salonemilano.it

In occasione della conferenza stampa di presentazione del Salone, è stato annunciato anche un accordo con AirBnB per aumentare la capacità ricettiva a Milano in occasione dell'evento, cercando nel contempo di trovare soluzione di ospitalità a prezzi più contenuti (che possono arrivare negli hotel tradizionali fino a 10 volte tanto quelli minimi di altri periodo dell'anno). Dell'accordo fanno parte anche alcune strutture alberghiere che fanno capo alla catena Helms Briscoe e i cui dettagli sono disponibili sul sito del Salone.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti