Peng Liyuan, la First Lady fashion d'Oriente

Bella, carismatica e dal look perfetto

Peng Liyuan (Credits: Gettyimages)

Barbara Pepi

-

Bella, disinvolta, alla moda e moderna. La Cina (e il mondo intero) guardano con ammirazione a Peng Liyuan la moglie del nuovo Presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping.

I due son sposati dal 1987, ma ora grazie al ruolo assunto da Xi anche la Signora è stata proiettata nel gotha del potere mondiale. E' la prima volta nella storia della Cina che il Paese può vantare una First Lady degna di questo nome: una donna che non sfigurerebbe a tavola con Michelle Obama, Kate Middleton o Carla Bruni.

Sono bastati due viaggi istituzionali per far capire a tutti che la corsa della Cina a potenza mondiale di primo piano passa anche attraverso il volto, il look e il carisma di Peng Liyuan.

In Rete esistono già numerosi fan club e tra le giovani cinesi è iniziata la corsa a riprodurre il suo outfit tutto orgogliosamente Made in China. Già prima dell'ingresso del marito in politica Peng Liyuan era una famosa cantante folk e in Cina tutti la conoscevano tanto che è arrivata a esibirsi al Lincoln Center di New York nel 2005 e alla State Opera House di Vienna nel 2008.

Poi la carriera politica del presidente Xi le ha imposto l'allontanamento dalla ribalta che, però, ora è inevitabilmente portata a calcare ancora una volta e lo fa con classe e piglio che le hanno già valso il nome di First Lady d'Oriente.

La Signora, inoltre in questi anni si è dedicata a numerosi interessi come quelli umanitari, accettando l'incarico di ambasciatrice per la tubercolosi e l'Aids affidatole dall'Organizzazione mondiale della sanità nel 2011.

Grinta, carattere e un look sempre perfetto. La scelta di case di moda locali a scapito dei grandi brand europei ed americani hanno fatto la gioia dell'impresa cinese che grazie a Peng Liyuan è diventata spunto fashion a livello globale e i borsini si sono decisamente alzati.

Il Governo però cerca di contenere l'euforia popolare e di ridimensionare l'interessa della Rete per la First Lady oscurando alcuni social network che parlano di lei e chiudendo i fans club più esagerati. Una censura che punta ad ostacolare il culto del personaggio per non allontanare l'attenzione del Presidente.

Parole di apprezzamento per la First Lady sono anche state espresse da  Zhang Yu, a capo dell'edizione cinese di Vogue: "È la prima volta - ha detto - che la nostra First lady appare come una donna moderna. Si veste molto bene, con gusto e sicurezza. Dopo così tanti anni finalmente abbiamo qualcuno che può rappresentarci in maniera appropriata. È un evento storico".

© Riproduzione Riservata

Commenti