Fontane e bellezze al bagno

Il sole può giocare brutti scherzi, ma non tutto il caldo viene per nuocere

Redazione

-
 

Un tuffo in una fontana pubblica può portare a dolorosi salassi per il portafogli. Ma in città, a volte, mettersi a mollo all'ombra di ninfe e putti zampillanti è una rischio che bisogna correre per sfuggire all'afa opprimente di certe giornate estive. E così, come insegna il celebre bagno di Anita Ekberg nella Fontana di Trevi ne La dolce vita, gli ornamenti architettonici e i fantasiosi giochi d'acqua diventano lo scenario ideale (e spesso involontario) per dei siparietti alquanto sexy. Ecco qualche esempio.

© Riproduzione Riservata

Commenti