Gettyimages
Società

Il Principe Andrea incastrato dai diari della minorenne?

La posizione del figlio della Regina si complica: in Tribunale arrivano gli scritti di una diciassettenne Virginia Roberts

Si fa sempre più delicata e complessa la posizione del Principe Andrea, il secondogenito della Regina Elisabetta, accusato di aver avuto rapporti sessuali con Virginia Roberts, la "schiava del sesso" del milionario Jeffrey Epstein nel 2001. La donna, che adesso ha 30 anni, all'epoca dei fatti era minorenne e ora ha deciso di svuotare il sacco, in nome - così dice lei - della "Verità".

Nonostante le smentite e le difese di Palazzo ad incastrare il Principe ci penserebbero i diari conservati con cura da Virginia. Scritti di una diciassettenne che confessa le torbide passioni del suo amante (a pagamento).

"Mi accarezzava ogni parte del mio corpo nudo" si legge negli stralci pubblicati da Radar Online. In un altro passaggio una giovane Roberts si sofferma sulla passione regale per le dita dei suoi piedi e sulla devozione nel "Leccare a lungo i piedi" del principe durante i bagni hard in albergo.

Virginia parla anche della virilità di Andrea e della sua eccessiva velocità nel consumare la passione. Il tutto è stato smentito da Buckingham Palace che parla di "fandonie" ed "illazioni", ma in Florida, dove è stato aperto il processo, i diari sono stati messi agli atti. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti