Periscopio

Natalia Vodianova, la Russia che ci piace

La top model nata poverissima e attenta alla beneficenza

Natalia Vodianova

Davide Decaroli

-

Fondatrice di un'organizzazione filantropica, occasionalmente attrice cinematografica, ma soprattutto top model come ce ne sono pochissime: Natalia Vodianova rappresenta quella fetta di Russia capace di mettere d'accordo tutti quanti, perché alla bellezza e alla sensibilità non puoi dire di no.

Nasce in una famiglia poverissima, il 28 febbraio 1982. Il padre se ne va per i fatti suoi quando ancora è una bambina e lei cresce insieme alla madre e alle due sorellastre, una delle quali affetta da paralisi cerebrale. Appena raggiunta l'adolescenza si mette a vendere frutta per strada e poco dopo, insieme a un amico, apre un piccolo banchetto per contribuire alle magre finanze famigliari. All'età di 15 anni inizia a lavorare come modella e questo le offre la possibilità di aiutare mamma e sorellastre con un'efficacia insperata: diventa infatti una delle professioniste più richieste del pianeta e già prima di compiere 20 anni guadagna qualche milione di dollari l'anno.

Nel 2004 fonda la Naked Heart Foundation, organizzazione filantropica che costruisce, all'interno delle città russe, luoghi sicuri nei quali i bambini possano giocare liberamente. Sostiene inoltre le famiglie con figli disabili. Con questa gallery ci inchiniamo alla sua beltà e bontà.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Karlie Kloss, la modella che lascia senza fiato

È una delle più famose e richieste al mondo, ed è facile capisce perché

Alessandra Ambrosio non tramonta mai

A 34 anni appena compiuti, la top model brasiliana non perde un colpo

Shailene Woodley compie 25 anni

Buon compleanno all'attrice della saga di Divergent

Commenti