People

Perché scegliere Pink come donna dell'anno è rivoluzionario

Il movimento Me Too ha contribuito a scardinare anche gli standard utilizzati da People per la sua annuale classifica di bellezza

Secondo People è Pink la donna dell'anno

Barbara Massaro

-

Scardinare i luoghi comuni. E' questo uno dei grandi meriti della campagna mondiale Me Too che, sull'onda dello scandalo Weinstein, ha permesso alle donne di sentirsi meno sole levando il coperchio al vaso di Pandora del concetto stesso di molestia.

Con #MeToo cambia il lessico della bellezza

Da quando questo nuovo femminismo ha trovato nel tam tam dei social network il suo luogo preferito d'espressione utilizzare termini quali "sexy", "seducente" o, per esempio, "giovane e magra" è estremamente rischioso.

La donna ha rivendicato il suo diritto all'imperfezione, a viversi gli anni sulla pelle, nell'anima e nel corpo, a essere madre, moglie, professionista e soprattutto protagonista della propria vita al di là dei cliché e dei luoghi comuni. Non si fa carriera perché ci si concede, non si ha successo perché si è belle e non si finisce sulle copertine delle riviste perché si è sexy.

 

La rivoluzione di People

Una rivoluzione copernicana della quale - sia in termini estetici sia in termini culturali - hanno dovuto prendere atto anche i media e, nella fattispecie, le riviste che sulle curve delle donne hanno sempre fatto conto per aumentare il numero di vendite.

People, in questo senso, ha disegnato la strada. Il magazine Usa, infatti, dal 1990 elegge la donna più sexy del pianeta. Titolo che, in quasi un trentennio, è spettato a personaggi quali Naomi Campbell e Kate Moss, Sharon Stone o Julia Roberts.

Alla ricerca di nuovi canoni di bellezza

Quest'anno, però, è tutto cambiato. A partire dal titolo stesso "in palio". Da "Donna più sexy del mondo" infatti si è passati a "Persona più bella del mondo" dove l'aggettivo bello semanticamente si espande e raccoglie i concetti di "Forza, umanità e talento".

A spiegare la novità è stato Jess Cagle, direttore editoriale di People, che ha dichiarato: "Vogliamo specificare che non si tratta un concorso di bellezza. Nel numero come sempre compariranno belle donne (e alcuni uomini), di tutte le forme e colori, celebrando le loro migliori qualità: forza, umanità e talento".

La scelta di Pink

E così personaggio dell'anno è stata eletta la cantante Pink, 38 anni, madre di 2 bambini che su People - per la prima volta in assoluto - non compare da sola e in vesti succinte, ma accanto a Willow e Jameson, i suoi figli.

Sorride Pink con la bellezza della forza di una donna, di una madre e di un'artista coraggiosa che non ha rinunciato a rincorrere i suoi sogni nonostante le difficoltà e le curve della vita. 

Sulla copertina che People le dedica si legge: "Come crescere dei figli forti: questa mamma rockstar radiosa insegna la gentilezza, a non aver paura e come contrastare il bullismo".

Il servizio dedicato a Pink è tutto incentrato sul tema della maternità e l'artista dice: "Quando diventi genitore, non sai mai come bisogna comportarsi. Essere genitore è ciò che ti rende il più umile al mondo".

E poi, la vincitrice di 3 Emmy Awards si chiede se un giorno i suoi figli si arrabbieranno nel sapere di essere finiti sulla copertina di una rivista mondana. Viste le premesse noi crediamo di no.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Pink incinta "A sorpresa"

La cantante ha condiviso su Instagram una foto che evidenzia l'avanzato stato di una gravidanza mai annunciata

Jennifer Aniston è la più bella secondo People

La rivista la incorona e lei smentisce le voci di tradimento da parte del marito

Le più belle di People in lingua spagnola

Le foto del tappeto rosso che ha dato inizio alla celebrazione

Commenti