Barbara Massaro

-

Femministe in topless? No grazie. Colpevole di lesa maestà nei confronti dell'intransigente impegno politico sociale delle donne tutte d'un pezzo è stata Emma Watson ritenuta responsabile di alto tradimento per la causa femminista per la quale la fu Hermione Granger si batte da sempre.

Emma - Ambasciatrice di buona volontà delle Nazioni Unite dal 2014 e promotrice della campagna He for she a favore dell'uguaglianza di genere - ha infatti posato in semi topless artistico per Vanity Fair.

LEGGI ANCHE: "Emma Watson all'Onu, un discorso di speranza per il futuro"

LEGGI ANCHE: "Emma Watson la più sexy del reame"

La polemica su Twitter

Dopo la pubblicazione del casto nudo di Emma su Twitter la commentatrice radiofonica inglese Julia Hartley-Brewer l'ha accusata d'ipocrisia sostenendo: "Femminismo, femminismo, differenze di genere... Perchè non sono presa seriamente... Femminismo... Oh, ed ecco le mie  tette".

Da questo tweet è scattata la social polemica che ha coinvolto le fervide menti dei commentatori di Twitter tra i tanti che davano ragione alla Hartley Brewer accusando la Watson di essersi commercializzata e svenduta (Emma sta promuovendo la pellicola Disney La Bella e la Bestia) e coloro che sottolineavano come si trattasse di un nudo artistico realizzato da una giovane e bella attrice che non avrebbe ragione di nascondersi.

La risposta di Emma

Emma, intervistata in merito da Reuters, ha così commentato: "Stanno dicendo che non posso essere femminista e avere le tette".

Una sintesi piuttosto efficace della situazione tanto più se si pensa che il femminismo, come puntualizzato da Emma, dovrebbe essere una difesa della libertà e dell'autodeterminazione dell'individuo: "Femminismo significa dare una scelta alle donne, non è un bastone con cui battere altre donne. Riguarda la libertà, la liberazione. Riguarda l'eguaglianza e davvero non so cosa le mie tette abbiano a che fare con questo".

A chiosare la vicenda è stata la super femminista Gloria Steinem che ha ammonito il popolo della Rete per la levata di scudi contro Emma Watson: "Le femministe - ha tagliato corto - possone indossare qualunque cosa vogliono. Dovrebbero poter andare nude per strada ed essere al sicuro".


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il club del libro di Emma Watson

L’attrice inglese ha annunciato su Twitter la creazione di un suo personale book club dedicato al femminismo

La Bella e la Bestia, il film Disney con Emma Watson - Teaser trailer

Versione in live action del classico d'animazione della Disney, arriverà nelle sale italiane il 16 marzo 2017

Emma Watson: all'ONU un discorso di speranza per il futuro

L'attrice, Ambasciatrice di buona volontà dal 2014, ha lanciato un chiaro messaggio alle ragazze universitarie

La bella e la bestia: il trailer del film con Emma Watson

Commenti