Barbara Massaro

-

Un regalo degno di un futuro sovrano, ma che non è piaciuto ai sudditi inglesi. C'è maretta oltre Manica per il dono fatto dal principe Carlo al nipotino che lo scorso 22 luglio ha compiuto 2 anni.

Il reale nonno ha fatto restrutturare la casa sull'albero che era già stato di William e Harry situata in una parte isolata dei giardini di Highgrove, la residenza privata di famiglia dove Carlo ama rifugiarsi.

Il dono risale al 1989 ed è stato fatto in occasione del settimo compleanno di William. Un sogno per ogni bimbo del mondo reso ancora più magico dal fatto che Carlo, per il nipote, abbia fatto montare una porta in agrifoglio che si apre su una sorta di giardino incantato dove il piccolo può giocare lontano da occhi indiscreti creandosi il suo magico mondo.

Fiori selvatici, piante rare e persino delle pecore si trovano in quella zona dei giardini segreti di Palazzo. Il problema è che il futuro re non si è limitato alla restrutturazione della casa sull'albero, ma al regalo ha anche abbinato un cottage su ruote dotato di ogni confort e a misura di royal baby. Un regalino da 22.000 sterline che ha fatto infuriare i sudditi molti dei quali guadagnano quella cifra in un intero anno.

Il cottage per George è stato costruito accanto alla casa sull'albero in perfetto stile vittoriano. E' dotato di ogni accessorio e studiato in ogni suo dettaglio: da un piccolo letto per il royal baby, al pavimento in rovere francese alle finestre in quercia inglese, fino al riscaldamento che si adatta alla temperatura esterna. Il tutto è stato costruito artigianalmente e il royal baby, visto che la struttura ha le ruote, si può portare appresso il suo piccolo regno in ogni posto decida d'andare.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

George, i due anni del piccolo principe inglese

I mille volti del futuro sovrano tra gioco e momenti ufficiali

George superstar al battesimo della principessa Charlotte

Grande assente lo zio Harry, impegnato in Africa per tre mesi

Commenti