Sono passati quasi 20 anni da quel 31 agosto del 1997 quando, sotto al Pont de l'Alma a Parigi, ha perso la vita Diana Spencer.

Allora il Principe Harry, secondogenito di Lady D, aveva solo 12 anni e oggi, che di anni ne ha 31, ha ammesso per la prima volta di aver attraversato una grave depressione e di non aver parlato di sua madre fino a tre anni fa.

"Davvero mi spiace non averne mai parlato", ha detto il principe che poi ha aggiunto: "Soffrire va bene, fino a che ne parli. Non è una debolezza. Debolezza è avere un problema e non riconoscerlo e non risolvere quel problema".

La confessione è arrvata nel corso di un evento benefico organizzato nella sua residenza al Kensington Palace per Heads Together, un'associazione che ha creato insieme a William e Kate che raccoglie 'charity' impegnate sul fronte della depressione e della malattia mentale.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti