Meadow Walker
People

Ecco perché Meadow Walker ha vinto la causa contro Porsche

Ammontare top secret del risarcimento accordato all'unica figlia di Paul Walker che ha sempre sostenuto che suo padre sia morto intrappolato nell'auto

Paul Walker avrebbe potuto salvarsi. Se solo la cintura di sicurezza della Porsche Carrera Gt su cui viaggiava in quella maledetta notte del 30 novembre 2013 non si fosse bloccata. E' quanto ha sempre sostenuto Meadow Walker, unica figlia della star di Fast and Furious morta carbonizzata dopo che l'auto su cui viaggiava si è schiantata tra un albero e un lampione.

La vicenda

Alla guida della macchina c'era Roger Rhodas dalla cui famiglia Meadow ha già incassato 10,1 milioni di dollari di risarcimento.

Meadow, che oggi ha 18 anni e fa la modella con 1,5 milioni di follower su Instagram, ha sempre sostenuto che anche Porsche dovesse assumersi le sue responsabilità e così, due anni fa, ha intentato una seconda causa contro la casa automobilistica perché riconoscesse i difetti della vettura.

 

Nelle conclusioni della vertenza viene ammesso che l'auto avesse dei problemi di stabilità noti all'azienda e proprio questi avrebbero contribuito all'incidente. L'ammontare del risarcimento resta top secret.

Si sarebbe potuto salvare

Paul, che al momento della tragedia aveva 40 anni e stata girando il settimo episodio della saga che l'ha reso noto nel mondo, era ancora vivo dopo lo schianto, ma la cintura di sicurezza lo ha bloccato impedendogli di uscire da quell'abitacolo che, da lì a poco, sarebbe esploso. 

Walker e Rhodas erano di ritorno da un evento benefico per raccogliere fondi per le famiglie colpite dal tifone Yolanda nelle filippine quando Roger perse il controllo della vettura che finì contro un lampione e due alberi. Meadow rimase orfana a 14 anni.

Dal 2011 la ragazzina viveva in California con il padre Paul dopo aver lasciato la casa della madre, Rebecca Soteros, alle Hawaii dove aveva trascorso i primi 13 anni della sua esistenza. Dopo la morte di Paul Meadow venne affidata all'amico e collega di Walker Vin Diesel, padrino della ragazzina.

Pochi giorni fa, in occasione del compleanno di Walker che sarebbe stato il 12 settembre, Meadow ha annunciato l'apertura di una fondazione benefica che porta il nome del padre per aiutare i bisognosi.

Per saperne di più:


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti