Capelli biondi, labbra carnose, gambe lunghe e magrissime e quel viso spiccatamente maschile che era il suo tratto distintivo. Era questa Alexis Arquette, nata Robert nel 1969 e divenuta ufficialmente Alexis nel 2006 dopo essersi sottoposta al cambio di sesso.

L'attrice è morta a 47 anni e a darne comunicazione è stato il fretello Richmond via Facebook. Alexis faceva parte di una famiglia d'attori, un mestiere che condivideva con le sorelle Rosanna e Patricia e il fratello David.

"Nostro fratello Robert, che è diventato nostro fratello Alexis, che è diventato nostra sorella Alexis, è morto questa mattina, 11 settembre, alle 12.32", ha postato su Facebook, il fratello Richmond. "Era circondato da tutti i suoi fratelli e sorelle, da una delle sue nipoti e da altre persone care. Stavamo ascoltando musica con lui, quando durante le note di Starman di David Bowie ci ha lasciati. Come per gli altri suoi desideri, l’abbiamo amato e sostenuto nel momento in cui è transitato in un’altra dimensione. E’ vissuta e morta come ha voluto Lei ci ha insegnato la tolleranza e l’accettazione. Abbiamo capito che il vero coraggio è vivere e guardare alla vita da trans donna. E’ così che abbiamo scoperto la verità, che l'amore è tutto".

Attivista dei diritti dei transgender Alexis ha recitato in numeroso pellicole tra le quali Ultima fermata a Brooklyn, Pulp Fiction, quando era ancora uomo Amici per gioco, amici per sesso e Su e giù per Beverly Hills.

"La sua carriera è stata corta - ha scritto ancora Richmond - non a causa della sua morte, ma della sua decisione di vivere la sua verità, la sua natura e la sua vita come una donna transgender. Nonostante ci siano pochi ruoli per attori transgender, si è sempre rifiutata di recitare parti che fossero umilianti o stereotipi"

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti