Johnny Depp lo ripete spesso: uno degli aspetti che più ama del suo lavoro è quello di poter trasformare il proprio corpo per vestire i panni di un altro personaggio.

Lo aveva teorizzato Stanislavskij a inizi '900 sostenendo che il processo d'immedesimazione di un attore passa anche attraverso il cambiamento fisico, materico ed organico dell'uomo.

In America il concetto lo aveva esportato Strasberg fondando gli Studios e quella tecnica attorale che, grazie ad Hollywood, oggi non ha eguali.

In Black Mass Depp ha subito una mutazione fisica radicale e ha vestito gli algidi panni del gangster irlandese James Bulger in maniera magistrale con tanto di occhi azzurri, stempiatura e pancetta. 

Ma sono numerosi i colleghi che hanno vissuto autentiche mutazioni camaleontiche a misura di copione. Di recente Chris Hemsworth, uno che veste i panni di Thor con estreme disinvoltura è apparso emaciato e trascurato dovendo interpretare il ruolo di primo ufficiale del vascello di Essex, la baleniera distrutta da Moby Dick nel romanzo di Melville. La pellicola, diretta da Ron Howard è in uscita e l'attore ha condiviso su Instagram la sua trasformazione fisica in atto.

Tra i campioni di cambio di pelle per set ci sono senza dubbio Christian Bale e Matthew McConaughey. Il primo, ai tempi di L'uomo senza sonno era arrivato a pesare 55 chili.

Il problema, però, è stato che, pochi mesi dopo, Bale doveva interpretare il ruolo di Batman e via di panini e palestra per trasformarsi in un ammasso di muscoli e forza da 86 chili.

Anche Matthew McConaughey, super bisteccone a stelle e strisce si era messo a dieta per vestire i panni da Oscar del protagonista malato di Aids di Dallas Buyers Club.

Ecco allora una carrellata delle star più camaleontiche dello show biz degli ultimi anni.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti