People

Chi è Hillary Andales, la youtuber che spiega la scienza in 3 minuti

Tanto è bastato a questa diciottenne filippina per svelare i segreti della teoria della relatività di Einstein

Hillary Andales ha vinto il Breakthrough Prize 2018

Barbara Massaro

-

L'arte di rendere semplici le cose più complesse è prerogativa delle menti geniali in grado di comprendere e tradurre a misura di tutti i più difficili precetti affinché chiunque possa approcciare arte, letteratura, poesia, ma anche scienza e fisica.

Chi è Hillary Andales

Geniale e squisitamente contemporanea è Hillary Diane Andales, una diciottenne filippine con una grande passione per matematica e fisica. Per lei equazioni e teoremi non hanno misteri e la sua mente comprende le più complesse teorie scientifiche senza grande fatica. Non solo: Hillary ha il dono di sapere semplificare e comunicare il suo sapere rendendolo fruibile anche a chi con i numeri ha sempre fatto a botte.

Un video da Oscar

Ne è un esempio lampante il video di tre minuti pubblicato su Youtube durante il quale la studentessa spiega con parole semplici ed esempi concreti la teoria della relatività di Enstein.

Una clip dove la Andales racconta che in fondo si tratta solo di non litigare e di accettare che lo stesso elemento visto e fruito da osservatori diversi possa essere percepito in maniera differente.

Grazie a questo video Hillary ha vinto il Breakthrough Junior Challenge, un premio di 250.000 dollari (da investire negli studi) destinato ai giovani studenti che riescano a spiegare concetti scientifici complessi in un video.

Anche l'anno scorso la ragazza, che ama la divulgazione scientifica, aveva partecipato al concorso, senza vincere ma ricevendo grandi apprezzamenti dal pubblico.

L'Oscar della scienza, così come viene comunemente chiamato, è stato istituito da un gruppo di cervelloni della Silicon Valley tra i quali Mark Zuckerberg per premiare studenti tra i 13 e i 18 anni capaci di divulgare la scienza utilizzando il web, i social network e Youtube in maniera creativa, competente ed efficace.

La teoria della relatività spiegata a tutti

Nata nel 2000 Hillary ha sempre coltivato la passione per la matematica e la fisica riuscendo nel difficile compito di spiegare anche ai più pigri tra i suoi coetanei cosa c'è dietro la famosa formula E=mc2.

Hillary parte da un esempio molto semplice: il 6 e il 9 sono uguali e si differenziano solo a seconda del luogo dove si trova l'osservatore. Lo stesso succede con il suono che è fatto di onde e che risulta più o meno intenso a seconda della distanza tra la fonte del rumore e chi lo ascolta.

E così la Andales arriva a coinvolgere nella sua elementare spiegazione anche il campione Usain Bolt a proposito del quale dice che se Bolt viaggiasse a una velocità prossima a quella della luce, una gara conclusa, dal punto di vista dell'atleta, in 10 secondi, parrebbe invece "dilatata nel tempo" a un giudice di gara stazionario: gli orologi che viaggiano veloci sembrano infatti segnare il tempo più lentamente a un osservatore che li guardi da fermo. Per questo, conclude Andales, Bolt è il migliore viaggiatore del tempo della storia delle Olimpiadi. Più chiaro di così!

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

L'equazione di Dio: da Einstein all'espansione dell'universo

Il saggio del divulgatore scientifico Amir Aczel ripercorre l'elaborazione della teoria della relatività e la scoperta dell'espansione dell'universo

Albert Einstein in 3 libri

In occasione dei 135 anni dalla nascita, ecco tre consigli di lettura per celebrare il padre della Teoria della relatività

Einstein aveva ragione? Dal cosmo una conferma sulla curvatura dello spazio-tempo

La scoperta di una particolare coppia di stelle sembra convalidare quanto predetto nel secolo scorso per spiegare le proprietà fisiche dell’universo

Einstein aveva un cervello speciale. Ora c'è la conferma

Dopo anni di studi e indagini, un antropologo americano spiega perchè l'inventore della Teoria della Relatività aveva una mente fuori dal comune

Commenti