Barbara Massaro

-

Non piegarsi al terrorismo, non avere paura, lottare in nome dell'umanità con l'amore e la dignità. E' questo il messaggio che i vip italiani stanno regalando alla Rete all'indomani della strage di Bruxelles.

Tante, tantissime le personalità di musica e spettacolo che hanno scelto Facebook, Instagram o Twitter per unirsi al coro di sdegno del mondo.

"Non abbiate paura" ammonisce Vasco Rossi; "E' importante - aggiunge Lorenzo Jovanotti - in un tempo come questo che attraversiamo, continuare a credere che si possa costruire pace, che non accade mai da sola e nemmeno per caso e in maniera definitiva, ma come conseguenza della volontà delle persone, ad ogni latitudine". Laura Pausini ha postato la foto della bandiera belga, Alessandra Amoroso ha scritto: "Preghiamo per la pace, per l'umanità".

"Il male non vince mai" tuona Francesco Renga; Michelle Hunziker decide di condividere una tenera foto insieme al marito Tomaso Trussardi sotto la quale scrive: "L'unica cosa che conta è l'amore. Dobbiamo costruire tutto intorno a questo sentimento e crederci".

Amore contro odio, pace contro violenza, coraggio contro strategia del terrore. I vip propongono la ricetta della resistenza social al terrorismo islamico.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Attentati a Bruxelles, si può imparare a convivere con il terrore?

Dalla necessità di affrontare la paura all'importanza degli affetti familiari. Sette suggerimenti per sopravvivere alle tensioni post attentati

Adele ai terroristi di Bruxelles: "Bastardi"

Attentati a Bruxelles, un minuto di silenzio per non dimenticare

Raccoglimento in tutta la città e attorno alle istituzioni europee

Bruxelles, i morti sono 32. I punti da chiarire delle indagini - Foto e Video

Dopo il rilascio di Faisal Cheffou, la polizia torna a cercare il terzo uomo della strage. E iniziano le accuse ai servizi di sicurezza

Bruxelles, identificati i 3 kamikaze: uno fu rilasciato dalla polizia

Ibrahim El Bakraoui, morto con il fratello Khalid, fu arrestato in Turchia e estradato. L'artificiere è Naijim Laachraoui. È caccia al quarto uomo

Commenti