Beyoncé è "materia" di studio ad Harvard

Il lancio del suo ultimo album è ritenuto un caso di non marketing da manuale

2014 MTV Video Music Awards - Arrivals

Beyoncé – Credits: Gettyimages

Barbara Pepi

-

Nessun lancio pubblicitario, nessun singolo in anteprima, nessun teaser sui social network: il 13 dicembre del 2013 il disco "Beyoncè" è stato diffuso in esclusiva su iTunes e l'album è stato un successo planetario. Come è stato possibile? In che modo la celebrità e la bravura di Beyoncè hanno azzerato tutte le strategie di marketing riconosciute al mondo? Ad Harvard se lo sono chiesti e il caso è diventato oggetto di studio da parte di due ricercatrici che hanno incrociato i dati raccolti in molte conversazioni con  il team di Parkwood Entertainment (l’etichetta di Beyoncé), i dirigenti della Columbia Records, quelli della Apple e quelli che hanno curato la campagna social dell'artista. 

Il non lancio dell'album

Solo nelle prime 24 ore di diffusione e senza alcuna operazione di marketing l'album della Signora del pop venne scaricato circa 500 mila volte ed entro la prima settimana era stata raggiunta la quota di un milione di copie vendute. Un successo senza precedenti che ha confermato la potenza discografica del brand "Beyoncè".

L'esperimento Beypncè

Perchè di questo si tratta e gli illustri economi lo hanno capito e hanno iniziato ad interrogarsi. Al corso di Business Administration di Harvard l'esempio di "non marketing" è stato assunto come case study. La campagna commerciale di Beyoncè ha rappresentato un esperimento che ha colto i fan e l’intera industria discografica di sorpresa, mettendo in discussione tutti i principi e le tecniche di marketing che da sempre accompagnano e precedono l’uscita di un nuovo prodotto.

E' tutto oro quel che luccica

Di solito già la diffusione della notizia della lavorazione di un nuovo disco rappresenta un pre lancio commerciale. Nel caso in esame l'etichetta discografica dell'artista e l'intero staff hanno tenuto nascosto tutto arrivando ad immettere sul mercato un prodotto già finito e cogliendo di sorpresa tutti.

Beyoncè, che è la cantante più pagata al mondo secondo Forbes, non ne sbaglia una e accanto al marito Jay-Z la coppia rappresenta i re Mida della zoppicante industria discografica. Che lo studio di Harvad faccia bene all'intero sistema? 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Beyoncé e Jay-Z: l'ultimo tour prima del divorzio?

Ecco che cosa succede se si sfascia la coppia più potente del music business

Beyoncé e la maglietta per scacciare la crisi

Su Instagram la pop star indossa una maglia da calcio "di famiglia" per ribadire il no al divorzio da Jay-Z

MTV Vma 2014: trionfano Miley Cyrus, Beyoncé, Ariana Grande e...

Tutti i premi assegnati ieri notte al Forum di Inglewood, in California 

Beyoncè e la rabbia delle femministe

Le attiviste della causa non hanno apprezzato l'ultima performance di Mrs. Carter

Commenti