Barbara Massaro

-

L'account mail di David Beckham è stato hackerato e in Rete sono state immesse circa 18 milioni di email, documenti e conversazioni intrattenute principalmente con il suo assistente o personale del suo staff. Si tratta di scambi di opinioni in cui emerge un profilo privato dell'ex calciatore ben diverso dall'aplomb inglese impeccabile che Beckham cerca di veicolare da sempre.

Cos'è Beckileaks

In Inghilterra la fuga di notizie è già stata bollata come scandalo e ribattezzata Beckileaks, crasi tra il cognome di Beckham e leaks termine con cui vengono indicate le fughe di notizie e le falle del sistema di sicurezza informatico.

In particolare è emerso l'atteggiamento poco edificante che Beckham ha tenuto nei confronti della commissione che già nel 2014 aveva negato al calciatore la nomina a Sir. Allora a porre il veto era stata Her Majesty’s Revenue and Customs (l'equivalente dell'Agenzia delle Entrate britannica), che sospettava conti poco chiari nella dichiarazione dei redditi dell'ex calciatore.

I membri della commissione verrebbero definiti nelle e-mail "Una manica di str..." e scrivendo al suo pr dopo la bocciatura della nomina David avrebbe sbottato asserendo: "Non c’è niente di vero dietro il veto, non ho fatto niente di sbagliato, era, ed è, tutto a posto. Sono solo str..."

LEGGI ANCHE: "Beckham per Unicef, i tatuaggi animati contro la violenza sui minori"

Da quel momento in poi, a quel che si legge dalle e-mail, tutta l'attività di beneficenza, pubblica e social di David avrebbe avuto l'unico scopo di attirare l'attenzione della Regina affinchè desse il via libera alla sua nomina a Cavaliere di Sua Maestà.

Lo scandalo internazionale

I documenti entrati in possesso del sito Football Leaks e poi ripresi dalla stampa di mezzo mondo a partire dal tedesco Der Spigegel, il francese L'Equipe e lo spagnolo El Mundo sono stati trafugati dal server della Doyen Global, la società specializzata in management dello sport.

Il gruppo è guidato dal PR Simon Oliveira che viene considerato il burattinaio del brand Beckham, colui che ne cura l'immagine pubblica e la credibilità e grande amico di David.

Ora è proprio Oliviera a sostenere che le mail siano state "Estrapolate dal loro contesto e che Beckham si sia sempre posto con impegno a sostegno delle cause umanitarie sposate".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

David Beckham, l'ex body guard vive all'aeroporto di Heathrow

Dopo aver perso tutto l'uomo si è trasferito nello scalo londinese da dove ora lancia un avvertimento

I Beckham vendono la loro casa a Los Angeles

Secondo David e Victoria i 4.000 metri quadrati della dimora sarebbero pochi per la famiglia

Beckham per UNICEF: i tatuaggi animati contro la violenza sui minori

Victoria Beckham blocca la reunion delle Spice Girls

La stilista non vuole permettere che vengano cantante dal vivo canzoni della vecchia band

David e Victoria Beckham, matrimonio bis in gran segreto

Da anni si rincorrono le voci di una presunta crisi tra i due, ma il loro amore è più forte delle malelingue

Commenti