Barbara Massaro

-

Dalla taglia 50 in su. Quando si parla di XXL Beth Ditto fa sul serio e alla faccia di chi sdogana le curvy e mette tra le taglie forti chi porta una 44 lei, la cantante dei Gossip, ha preso la matita in mano e si è disegnata una collezione di moda a sua immagine e somiglianza.

"Non bisogna chiedere scusa per essere grasse - sostiene Beth - perché anche i grassi possono farsi belli e prendersi cura del proprio corpo e della propria immagine".

E così, in veste di imprenditrice, la Ditto ha arruolato alcune modelle professioniste e ha fatto indossare loro la prima collezione di abiti che porta la sua firma. "Le donne grasse, non è che vogliano restare grasse, ma la verità, almeno per la maggioranza di noi, è che resteremo grasse. Quindi c’è bisogno di una collezione per noi, senza giustificazioni, non accettando di essere grasse come un valore, ma dicendo a noi stesse che non succede nulla, che non c’è nulla di male".

Ecco che allora una semplice serie di abiti si trasforma in una sorta di movimento per la liberalizzazione dei diritti delle donne XXL che non saranno mai felici di esserlo, ma che almeno lo sono con stile.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Lara Croft e le altre: le eroine diventano "curvy" (o normali?)

Come sarebbero le eroine di fumetti e videogiochi con qualche chilo in più? Ecco il progetto realizzato da Bulimia.com

Josh Ostrovsky, il primo modello curvy della storia

Outsider dei social network sfilerà alla fashion week di New York

Le nuove Barbie sono per tutti: curvy, petite o tall

Alte, basse, formose ed anticonformiste: Mattel ha lanciato la rivoluzione dello stereotipo della bambola e il Time le dedica la copertina

Obiettivo Madonna: anche Beth Ditto la critica

Alla vocalist dei Gossip non piace il look di Lady Ciccone.

Commenti