Pablo Neruda, nel giorno del compleanno i resti volano in Spagna

Avviate le analisi tossicologiche per capire se il Premio Nobel sia stato avvelenato 

La tomba di Pablo Neruda (Credits: Gettyimages)

Barbara Pepi

-

Nato il 12 luglio del 1904 Pablo Neruda avrebbe compiuto oggi 109 anni e nel giorno del suo compleanno i suoi resti sono in volo verso la Spagna. Ad attenderli i tossicologi dell'Università di Murcia che dovranno eseguire delle complesse analisi per capire se il poeta è morto, come noto, per le conseguenze di un tumore alla prostata oppure se, come ritengono gli eredi del Premio Nobel, l'uomo sia stato avvelenato da agenti della dittatura militare del generale Augusto Pinochet.

A ordinare la riesumazione è stato il giudice Mario Carroza che, si legge nel dispositivo giudiziario ha approvato  "il prelievo di campioni ossei da Neruda per l'analisi strutturale e biochimica"

L'indagine era stata aperta nel 2011 sotto la pressione dell'autista di Neruda che ha sempre sostenuto la tesi dell'avvelenamento del poeta. 

I medici, dal canto loro hanno confermato che Neruda aveva un cancro alla prostata avanzato al momento della sua morte, ma non hanno escluso che sia stato comunque avvelenato dal Regime 

© Riproduzione Riservata

Commenti