Bic Pavillon a Parigi
Ufficio Stampa
Bic Pavillon a Parigi
Società

Nuova vita per 12.843 penne Bic

A Parigi è stata realizzata un'installazione dove le biro sono state trasformate in un lampadario futuristico

Per molti il massimo della progettualità ingegneristica possibile per la biro Bic era quella di togliere la mina e trasformare la plastica in una cerbottana con cui fare scherzi in classe durante le lezioni.

Un gruppo di architetti francesi, però, è andato oltre e, unendo 12.843 penne, ha creato un lampadario futuristico che troneggia sul soffitto della stazione parigina di Saint - Lazare.

Il Bic Pavillon

Si tratta di un'installazione chiamata Bic Pavillon che tutti i giorni lascia col naso per aria e le bocche aperte i 450.000 viaggiatori che transitano da lì.

La struttura verrà ospitata dalle ferrovie francesi (SNCF) fino a fine maggio.

Il progetto era stato realizzato per un bando di gara ingegneristico e le oltre 12.000 Bic Cristal impiegate per la costruzione del lambadario sono tenute insieme da speciali connettori creati ad hoc per rispettare il criterio di flessibilità e trasparenza del modello. In questo modo la penna viene svuotata della sua funzione ed elevata a oggetto d'arte e creatività.

Le stazioni ferroviarie come luoghi d'arte

Ogni anno SNCF, che ha in gestione oltre 3.000 stazioni ferroviarie sul territorio francese, ospita presso le proprie strutture un centinaio di opere d'ingegno differenti a dimostrare che la stazione non è solo un Non-luogo di passaggio come la chiamava Marc Augé ma può fungere da connettore e da spazio d'elezione per esporre al maggior numero di persone possibili opere d'arte e di prestigio.

Ufficio Stampa
Bic Pavillon a Parigi
Ti potrebbe piacere anche

I più letti