Nude Boat: quando si dice viaggiare leggeri

Salpata da Fort Lauderdale, è la crociera interamente dedicata a  viaggiatori dallo spirito libero. Per nove giorni senza alcun bisogno di vestiti... Tranne che per la cena col capitano

Nude Boat: otto giorni e nove notti per tutti gli spiriti liberi

Alessia Sironi

-

Che la crisi fosse il pretesto per qualcuno per prendere decisioni avventate, per fare scelte di vita radicali o per stare vicino alle persone più care, questo era risaputo. Ma che stare insieme significasse salpare per una crociera nudista a bordo di una delle navi più lussuose al mondo, beh, forse questo ce lo si aspettava un po' meno. E' l'ultima trovata della Carnival (società con sede a Austin, in Texas, di cui fa parte anche l'italiana Costa Crociere) che sa bene quanto sia "appetitoso" il regno dei single e dei giovani e che, proprio per questo motivo ha deciso di offrire loro la chance di trovare l'anima gemella senza dover percorrere la strada classica del corteggiamento (fiori, cene, appuntamenti), ma andando, come si sul dire, subito al sodo.

E così, è salpata da Fort Lauderdale, la Nude Boat, una sorta di Love Boat dei tempi moderni dove le vicende del capitano Merrill Stubing e della direttrice Julie McCoy vengono sostituite da 3000 passeggeri vogliosi di mostrarsi e disposti a tutto (cene sul ponte di comando con capitano a parte) per di conquistare l'uomo o la donna dei sogni. O,  forse, solo con una gran voglia di divertirsi!

Il folto gruppo di nudisti (ops, naturisti, così si definiscono loro) è salpato per una crociera sull’Atlantico grazie all'agenzia americana Bare Necessities Tour & Travel, famosa per offrire weekend ai Caraibi e alle Bermuda, itinerari “già tutti esauriti”, come fanno sapere i diretti interessati. La Nude Boat, lunga 290 metri, 13 ponti, nove ristoranti e 22 bar, è partita invece alla volta della Florida.

Senza veli e per nove giorni i passeggeri potranno approfittare delle grandi piscine, godersi il sole e il relax nelle aree solarium, fare una corsetta mattutina lungo la pista da jogging o soddisfare il palato nei numerosi ristoranti. I viaggiatori potranno assaporare la libertà di muoversi completamente svestiti ad ogni ora del giorno e della notte, l'unico limite alla cultura del "corpo libero" è prevista solamente alla Captain's Dinner, la cena di gala col capitano.

Da qualche anno, questa nicchia del mercato turistico ha attirato più di un tour operator, e sembra destinata a espandersi e a coinvolgere sempre più persone. Anche perché, in questo caso, lusso e comfort non sono sinonimi di costi esorbitanti: otto notti nei Caraibi, in camera doppia, partono da 798 dollari (circa 596 euro) a persona.

Da una parte il costo abbordabile e dall'altra la grande voglia di divertimento, sembra che questo sia solo l'inizio di uno stile vacanziero che farà discutere molto.

© Riproduzione Riservata

Commenti