New York, tutti pazzi per le bocce (italiane)
New York, tutti pazzi per le bocce (italiane)
Società

New York, tutti pazzi per le bocce (italiane)

Il NY Times invita tutti a riscoprire e cimentarsi in questo gioco reso famoso dagli immigrati nella Grande Mela

Intere generazioni ci hanno giocato, dai nonni ai bambini, nei circoli sociali o sulle spiagge: ora le bocce conquistano anche New York. O meglio: l'hanno conquistata già da tempo e in particolare dal Dopo Guerra, quando gli immigrati italiani hanno fatto conoscere questo gioco da strada anche alla Grande Mela. Ora sembra però che le bocce - scritte proprio all'italiana maniera "bocce" - vivano una seconda vita, grazie allo spazio che il New York Times  ha deciso di dedicare loro, invitando tutti a riscoprire questo antico passatempo.

"Lasciate che i quartieri periferici alzino le loro reti da badmington o lancino i loro frisbee: noi, gente di città, ci prenderemo le bocce" si legge sul quotidiano newyorkese, che ha dedicato una bella galleria fotografica a questo gioco e ai tempi nei quali "sbarcò" nella città che non dorme mai. Vi si vedono gli immigrati italiani godersi qualche momento di pausa, nei pressi dei grandi cavalcavia che collegano la città, lungo l'Hudson o persino all'interno dei cantieri nei quali lavoravano, compreso quello per la costruzione del Palazzo di Vetro dell'Onu.

Il successo del gioco delle bocce sembra essere - secondo il quotidiano - quel mix di semplicità nel praticarlo (non occorre una preparazione specifica), ma nello stesso tempo anche di difficoltà, per l'abilità che si può notare nei giocatori "esperti" e la precisione richiesta. "Si può praticare con una sola mano - si legge sul NY Times - mentre con l'altra si tiene un caffè espresso o un bicchiere di vino".

Praticato fin dall'antichità (si hanno tracce in Turchia, risalenti al 7.000 a.C.), il giocò continuò a cambiare nel corso dei secoli e degli anni, sia in Italia, sia all'estero, grazie proprio agli immigrati italiani. Dal Dopo Guerra ad oggi, infatti, le bocce hanno conquistato popolarità anche Oltreoceano, spingendo a cimentarvisi anche qualche vip del calibro di Kim Kardashian, fresca sposa (nell'italianissima Firenze). Moltissimi sono i campionati che vengono disputati, anche da disabili, mentre la stessa NYC Bocce risulta molto attiva. Nel cuore della Grande Mela, nell'Upper East Side, eiste persino un ristorante (anche questo italiano), il Vagabondo, che all'interno ha un vero e proprio campo da bocce, dove "fare due tiri" tra una portata e l'altra.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti