Life

Vivono in Danimarca i bambini più felici al mondo

Se il Paese Scandivano è tra quelli in cui si vive meglio anche i più piccoli ne traggono benefici

L'autunno a Straubing

Barbara Massaro

-

Da ormai 40 anni la Danimarca si piazza tra i primissimi posti della classica dei 50 Paesi al mondo dove si vive meglio e la ricetta danese è oggetto di studio e riflessione per capire quale sia l'alchimia che fa sì che la gente, in quel Paese sia felice e viva bene.

E se la ricetta della gioia vale per gli adulti è tanto più interessante applicata ai bambini. Jessica Joelle Alexander, una giornalista laureata in psicologia, e la psicoterapeuta Iben Dissing Sandahl hanno deciso di scoprire quale sia l'elisir della serenità e dal loro lavoro ne è nato un libro che si intitola: Il metodo danese per crescere bambini felici.

Adulti sereni, appagati dal proprio lavoro e dalla qualità della vita hanno di certo più chance di mettere al mondo bambini altrettanto felici sia perchè hanno più tempo ed energia da dedicare loro sia perchè già partire da una solida base di bella vita aiuta a lasciare fuori dalla porta pensieri e preoccupazioni. Le studiose hanno evidenziato una serie di elementi che concorrono al risultato finale.

Il pensiero positivo

"Interpretare le situazioni in un determinato modo ha un effetto diretto sull’umore e sulla felicità – scrive le Alexander nel libro - . Bisogna rimodulare ogni cosa con i bambini, non alzare mai le mani per sculacciarli. E' vietato anche urlare e sgridarli in modo aggressivo".

La scuola

“Nelle scuole danesi – continua la giornalista – si insegna l'empatia fin dai primi mesi di vita. Ma ci sono altri punti importanti in questo tipo di educazione: il gioco libero e cercano di non nascondere nulla ai figli su tutti gli aspetti della vita, cercando di non esagerare con le lodi. L'obiettivo è premiare sempre lo sforzo del bambino, non il risultato".

Niente compiti a casa

"Nelle scuole il 50-60% delle attività è un lavoro di squadra - si legge ancora nel saggio - Questo li aiuterà quando cresceranno. In Italia e negli Usa ci si concentra di più sul lavoro individuale. E’ assurdo perché nelle aziende conta il lavoro in team, quello che si fa con i colleghi"

Empatia

"Anche l’empatia è fondamentale e abbiamo scoperto che va insegnata a scuola. In Danimarca c’è molta empatia fra gli individui, perché si sa come insegnarla. E’ un punto di forza per diventare buoni manager, ma anche per prendere decisioni importanti nella propria vita privata. Porta benessere"

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La felicità non vive in Italia

Il nostro Paese è solo cinquantesimo nella classifica dei posti dove si sta meglio al mondo

I 5 segreti per trovare la felicità

Il 20 marzo è la giornata mondiale ONU dedicata alla gioia. Una chimera, una scelta o uno stato dell'essere?

I soldi fanno la felicità (ma dipende dal carattere)

Uno studio mostra come i soldi siano importanti, ma solo se spesi in modo adatto alla propria personalità

La ricetta della felicità: ecco gli ingredienti

Ci lavorano dal 1938 all'università di Harvard

Commenti