Underboob: la nuova frontiera del selfie arriva dagli Usa

Su Twitter spopolano le foto dei decoltè visti... Da sotto

Barbara Pepi

-
 

Davanti (selfie ), di dietro (belfie ), di lato (sideboob ) e allora mica ci si poteva privare di quelli "da sotto": si chiamano underboob e sono l'ultima tendenza in fatto di auto scatti social.

Formose donzelle si piazzano lo smartphone all'altezza delle pudenda e fotografano il panorama che ne emerge alzando "pudicamente" la maglietta a scoprire solo la parte bassa del seno. Su Twitter e Instagram, al grido #underboob, si moltiplicano questi selfies hot brevettati negli Stati Uniti che pare facciano impazzire i cyber voyeur.

Il requisito per un underboob che si rispetti (chi è interessato prenda carta e penna) è che nello scatto a farla da padrone sia il vedo-non vedo e che questa sorta di decoltè rovesciato sia, se non altro, tonico e ben tornito: che poi il volto della vanitosa fanciulla faccia o meno bella mostra di sè è dato secondario; i tweet di commento agli underboob tengono poco in conto le fattezze armoniche di occhi o bocca.

Ogni giorno spuntano come funghi infinite varianti di selfies: dai piedi al sedere, dal seno, all'animale di compagnia e persino al fidanzato ripreso dopo aver fatto l'amore tutto è già stato sminuzzato, ritagliato, inquadrato, fotografato e, ovviamente, postato in una Rete bulimica che fagocita e sputa in faccia al prossimo tutti i suoi contenuti.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sideboob, il lato hot del selfie

E' la nuova versione dell'autoscatto (al seno) lanciata da Rihanna e che spopola ora in Rete

Commenti