Barbara Massaro

-

Provocatorio, anticonformista e sordo alle minacce che più volte gli estremisti sciiti e sunniti di Baghdad gli avevano rivolto per i suoi modi troppo occidentali ed effemminati. Per questo, domenica scorsa, il modello iracheno Karar Nushi è stato prima rapito e poi torturato e ucciso.

Il suo corpo è stato poi gettato in una strada della capitale dell'Iraq dove la famiglia non ha potuto fare altro che riportarlo a casa e piangerlo in silenzio.

Il Brad Pitt iracheno

Karar studiava arte e spettacolo all'Università di Bagdhad e aveva iniziato una promettente carriera da attore teatrale e in televisione. I capelli biondi e lunghi gli avevano permesso di meritare il paragone con Brad Pitt e lui ne andava orgoglioso sebbene gli amici più volte gli avessero fatto presente che con l'estremismo che si respira a Baghdad il suo atteggiamento avrebbe potuto essere pericoloso. 

LEGGI ANCHE: Chi salverà l'Iraq dall'Isis?

LEGGI ANCHE: Battaglia di Mosul, uccise sette donne kamikaze

Pur essendo religioso, però, Nushi, ha sempre giocato sul filo della provocazione recandosi nei luoghi sacri vestito all'occidentale e non curandosi del conservatorismo sociale dell'Iraq.

L'ultima provocazione

Qualche giorno fa, su Facebook, Karar aveva pubblicato la propria foto durante le prove di uno spettacolo teatrale nel quale recitava il ruolo di una donna con tanto di parrucca bionda e sorriso ammiccante.

I suoi amici, commentandone la morte sui social, ricordano gli ammonimenti rivolti a Karar e sottolineano come "Lui non avrebbe fatto male a nessuno".

"Anche se non approvavamo come si comportava - scrive qualcuno-  lo rispettavamo sempre. E lo rispettiamo anche ora da morto"


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Baghdad, auto bomba davanti a gelateria. 13 morti | Video

Anarchia a Baghdad, viaggio nella terra di nessuno

Milizie al potere e polizia corrotta, attentati e criminalità diffusa, la capitale del fu Iraq oggi è una delle città più pericolose al mondo

Iraq: ondata di attentati a Baghdad mentre è in visita Hollande

Esplosioni in un mercato e nei pressi di due ospedali per un alto numero di vittime e feriti. L'Isis rivendica - fotogallery

Attacco-kamikaze dell'Isis a Baghdad: più di 200 morti

Tre giorni di lutto nazionale in Iraq dopo l'attacco in una zona commerciale della capitale che ha provocato anche oltre 200 feriti

Commenti