Life

Tinder: stop ai profili finti, arriva la spunta blu per i vip

Tra gli utenti famoasi anche Leonardo Di Caprio, Lily Allen e Lindsay Lohan

Tinder profili vip

Francesco Canino

-
 

Ore contate per profili fake su Tinder. La regina indiscussa delle app di dating, con oltre 26 milioni di utenti, ha infatti annunciato di aver introdotto gli account verificati: spacciarsi per Leonardo Di Caprio, Katy Perry o Lindsay Lohan - tre delle star che hanno confessato di farne uso o che sono state pizzicate in chat - a breve non sarà più possibile. 

Spunta blu a prova di fake

L'annuncio è arrivato qualche giorno fa sul blog ufficiale dell'app, cofondata da Sean Rad, spiegando di aver contattato di persona i personaggi famosi per identificarne con certezza l'identità. "Adesso se vi apparirà tra le raccomandazioni una cantante o un’atleta, saprete che si tratta di lei per davvero", si legge nel post. Un po' alla volta, dunque, i profili saranno aggiornati e al fianco di quelli verificati apparirà una spunta blu, come già accade su Twitter e Facebook. 

I vip pazzi per Tinder

Del resto sono molte le celebrities che hanno ammesso di fare uso di Tinder o sono stati pizzicati da altri utenti. Tra i più attivi c'è il single incallito Leonardo Di Caprio, sempre a caccia della partner ideale: l'attore sarebbe un vero e proprio accumulatore seriale di flirt. Non si fanno mancare chat e messaggi vari anche la pop star Katy Perry - in questi giorni al centro del gossip per il presunto ritorno di fiamma con John Mayer - e l'imprevedibile Lindsay Lohan. Ma la lista è lunga e trasversale e va dall'aitante Calum Best, che però risulta fidanzato, e la single di ritorno Britney Spears che ha appena mollato Charlie Ebersol. Se siete a caccia di un flirt vip, le occasioni non vi mancano. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Leonardo Di Caprio, caccia grossa su Tinder

L'attore cercherebbe compagnia femminile via Internet

Dating online: è Tinder mania

L'app che ha conquistato anche gli atleti di Sochi

Dating online: è Tinder la nuova frontiera

Algoritmi futuristici? No, per fare colpo via web serve giusto qualche bella foto

Commenti