Barbara Massaro

-

Jessica Chastain, Penelope Cruz, Nicole Kidman, Rooney Mara, Helen Mirren, Julianne Moore, Lupita Nyong'o, Charlotte Rampling, Lea Seydoux, Uma Thurman, Alicia Vikander, Kate Winslet, Robin Wright e Zhang Ziyi. Sono le 14 attrice protagoniste del Calendario Pirelli del 2017 firmato per la terza volta dal maestro Peter Lindbergh.

The Cal è stato presentato oggi a Parigi e a spiegare il filo conduttore della nuova edizione è stato lo stesso Lindbergh. "In un'epoca - ha dichiarato l'artista della macchina fotografica - in cui le donne sono rappresentate dai media e ovunque come ambasciatrici di perfezione e bellezza, ho pensato fosse importante ricordare a tutti che c’è una bellezza diversa, più reale, autentica e non manipolata dalla pubblicità o da altro. Una bellezza che parla di individualità, del coraggio di essere se stessi e di sensibilità".

Il titolo, Emotional, la dice lunga sulla poetica del Calendario ed è stato scelto da Lindbergh per sottolineare come l'intento dei suoi scatti sia stato quello "Di realizzare un Calendario non sui corpi perfetti, ma sulla sensibilità e sull'emozione, spogliando l'anima dei soggetti, che diventano quindi più nudi del nudo".

"L'obiettivo – ha aggiunto Lindbergh - era quello di ritrarre le donne in modo diverso: l'ho fatto chiamando attrici che hanno avuto nella mia vita un ruolo importante e fotografandole avvicinandomi a loro il più possibile. Come artista sento la responsabilità di liberare le donne dall'idea di eterna giovinezza e perfezione. L'ideale della bellezza perfetta promossa dalla società è un obiettivo irraggiungibile".

Con l'edizione 2017, che segue ideologicamente quella firmata da Annie Leibovitz nel 2016, il maestro tedesco diventa l'unico fotografo a essere stato chiamato a realizzare il Calendario Pirelli per la terza volta, dopo il 1996 scattato in California nel deserto di El Mirage e il 2002 realizzato negli Studios della Paramount Pictures a Los Angeles. Nel 2014, inoltre, era stato sempre Lindbergh, insieme a Patrick Demarchelier, a realizzare gli scatti celebrativi dei 50 anni del Calendario che, nato nel 1964, è giunto quest’anno alla sua quarantaquattresima edizione (tenuto conto di alcune pause nella sua pubblicazione).

Gli scatti di The Cal 2017 sono stati realizzati tra maggio e giugno di quest’anno in cinque diverse location: Berlino, Los Angeles, New York, Londra e la spiaggia francese di Le Touquet. Il risultato è un Calendario composto da 40 scatti - fra ritratti e ambienti - realizzati non solo in studio, ma anche in diversi angoli metropolitani e set a cielo aperto, come nel caso delle strade, dei fast food e degli alberghi decadenti di downtown a Los Angeles, di Times Square a New York, del teatro Sophiensaele di Berlino, dei tetti degli studi a New York e Londra e della spiaggia di Le Touquet.




© Riproduzione Riservata

Leggi anche

The Cal 2017, la bellezza dell'imperfezione

Il fotografo Peter Lindbergh ha firmato il suo terzo calendario cambiando punto di vista

Commenti